Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

Indagine sui laureati

L’indagine sull’inserimento professionale dei laureati è giunta alla sua quattordicesima edizione. Negli anni si è andato consolidando, all’interno dell’Ateneo, il monitoraggio costante dell’esito occupazionale e professionale dei laureati, seguendone l’evoluzione nel tempo.

 Il target di riferimento e il questionario

Il target di riferimento dell’indagine 2018 è rappresentato dai 4.367 laureati magistrali LUISS che hanno conseguito il titolo nel 2012, nel 2014 e nel 2016, intervistati rispettivamente a cinque, tre ed un anno dal conseguimento della laurea. Si è scelto di non intervistare i laureati triennali in quanto oltre il 90% di loro, dopo la laurea, prosegue gli studi (alla LUISS o altrove). La modalità di somministrazione dei questionari è stata l’indagine telefonica; in questo modo si sono raggiunti 3.012 laureati (70% dell’universo) suddivisi come segue: 750 laureati nel 2012, 1.072 nel 2014 e 1.190 nel 2016. Il questionario, a cui sono stati sottoposti gli intervistati, intende rilevare: l’eventuale percorso di studi effettuato dopo la laurea, l’attuale situazione lavorativa, le modalità di ricerca del lavoro, i giudizi sulla soddisfazione del lavoro e sulla rispondenza con gli studi, le esperienze lavorative e alcune notizie sulla famiglia di origine. Lo strumento utilizzato riprende per la maggior parte delle domande il questionario proposto dall’Istat; ma è stato adattato alle esigenze conoscitive della LUISS. Inoltre le domande chiave sono teoricamente confrontabili anche con quelle della indagine Almalaurea.

Alcuni risultati

  • Considerando le tre coorti aggregate, il 60,9% ha potuto permettersi di rifiutare offerte di lavoro ritenute non all’altezza. Risultato simile anche per i laureati a 1 anno dal titolo (60,0%).
  • Il tempo medio di attesa tra il momento della laurea e il primo lavoro è di meno di 3 mesi per i laureati a 1 anno.
  • La modalità principale attraverso cui i laureati LUISS hanno trovato lavoro è l’utilizzo dei canali universitari (26,5%), seguita, per la prima volta nel corso delle indagini, da internet e social media (18,7%) e l’invio spontaneo del CV (16,8%).
  • Relativamente alla soddisfazione per l’attuale lavoro il 97,1% dei laureati a 1, 3 e 5 anni è soddisfatto per le mansioni svolte e il 92,5% utilizza le conoscenze acquisite all’Università.
    • In continua ascesa la soddisfazione per l’esperienza universitaria LUISS. Si registra un nuovo massimo storico: il 90% (86% nell’indagine 2017) degli intervistati si iscriverebbe nuovamente alla LUISS.
    • Tra i punti di forza della LUISS i nostri laureati hanno indicato la qualità della docenza (35,3%), l’offerta formativa (20,3%) e il contatto diretto con il docente (19,5%).

Tipo di lavoro – Area funzionale

image-4 Set 2018 - 2:27pm