Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Istituzioni di diritto romano - Canale C

Programma

DocenteSantino Vincenzo Mannino
Codice Corso197
Settore scientifico disciplinare (SSD)IUS/18
Anno di corso1
SemestreI Semestre
CanaleC
Lingua dell'insegnamentoItaliano
Numero totale di crediti14
Carico di lavoro globale298
Ore didattica frontale88
Contenuti del corsoGli argomenti sono:
Categorie giuridiche e storia del diritto
Caratteristiche generali delle diverse epoche del diritto romano
Organizzazione politica di Roma
Fonti del diritto romano
I giuristi romani e il loro metodo
Processo civile
Diritto delle persone e della famiglia
Diritto della proprietà e del possesso
Diritto delle obbligazioni
La tradizione del diritto romano
Testi di riferimento- V. MANNINO, Introduzione alla storia del diritto privato dei Romani, Giappichelli, Torino, 2011 (ult. ed.)
- materiale didattico integrativo indicato a lezione
Obiettivi formativiIl corso deve fornire le conoscenze di base del diritto private e del processo civile romano, con riferimento a tutti i temi più rilevanti, compresi le fonti romane del diritto e il ruolo dei giuristi.
Lo studio del diritto romano viene sempre collegato da una parte al generale contesto sociale, politico ed economico, dall’altra ai moderni ordinamenti giuridici. La parte finale del corso sarà dedicata al significato di tradizione romanistica con specifico riferimento a una delle sue manifestazioni.
Prerequisitinessuno
Metodi didatticiLa struttura fondamentale del corso è costituita dalle lezioni; le lezioni si seguono in
una prospettiva diacronica, attraverso la ragionata proposta di una periodizzazione
che consenta di acquisire la conoscenza dei momenti e delle fasi più significativi
(periodo antico; preclassico e classico; il tardo Impero; Giustiniano).
Le lezioni saranno integrate da seminari sugli argomenti più difficili del corso.
Modalità di verifica dell'apprendimentoEsame orale
Criteri per l'assegnazione dell'elaborato finale
Programma esteso e materiale didattico di riferimento
Settimana 1• considerazioni introduttive - rilievo dello studio storico del diritto e, in esso, del diritto romano. Caratteri del diritto di Roma - Nota introduttiva del Manuale (v. “testi di riferimento”)
• Periodo arcaico del diritto romano: organizzazione politica e fonti del diritto (cap. II, sez. I e sez. II del Manuale)
• La Costituzione della repubblica romana: Senato, Magistratura e Assemblea legislativa (cap. II, sez. I e sez. II del Manuale)
• Il Periodo pre-classico e classico (cap. II, sez. II e sez. III del Manuale)
• Giuristi e ius honorarium (cap. II, sez. II e sez. III del Manuale)
Settimana 2• Periodo post classico del diritto romano: governo imperiale e fonti del diritto (cap. II, sez. II e sez. III del Manuale)
• Iura e leges (cap. II, sez. II e sez. III del Manuale)
• Notazioni introduttive relative all’azione e al sistema processuale romano (Cap.III, § 1-3 del Manuale)
Gli schemi delle legis actiones. La legis actio sacramento. La manus iniectio (Cap. III, § 4-6 del Manuale)
Settimana 3• La legis actio per iudicis arbitrive postulationem. La legis actio per pignoris capionem e la legis actio per condictionem e i tentativi di “rilancio” del sistema processuale delle legis actiones (Cap. III, § 4-6 del Manuale)
• La litis contestatio e l’apertura della fase in iudicio o apud iudicem. Il superamento delle legis actiones e il passaggio al processo per formulas (Cap. III, § 4-8 del Manuale)
• La struttura del processo formulare (Cap. III, § 9-10 del Manuale)
• Lo svolgimento del processo formulare (Cap. III, § 11-27 del Manuale)
Fase in iure e fase apud iudicem (Cap. III, § 11-27 del Manuale)
Settimana 4• La formula e i rimedi pretori. (Cap. III, § 11-27 del Manuale)
• Il processo esecutivo nel rito formulare. (Cap. III, § 11-27 del Manuale)
• La Cognitio extra ordinem (Cap. III, § 28-29 del Manuale)
Settimana 5• Persone (Cap. IV § 1-4 del Manuale)
• Status (Cap. IV § 5 del Manuale)
• Soggetti alieni iuris (Cap. IV § 6-8 del Manuale)
• Il matrimonio. (Cap. IV § 5 del Manuale)
Settimana 6• Soggetti sui iuris (Cap. IV § 6-8 del Manuale)
• Beni e res. (Cap. V, sez. I del Manuale)
• I rapporti con le res. (Cap. V, sez. II § 1-6 del Manuale)
• Origine, sviluppi e tipologie della proprietà (Cap. V, sez. II, § 7-15 del Manuale)
• L’acquisto della proprietà iure civili (Cap. V, sez. II, § 7-15 del Manuale)
Settimana 7• L’acquisto della proprietà iure naturali (Cap. V, sez. II, § 7-15 del Manuale)
• La tutela della proprietà. (Cap. V, sez. II, § 7-15 del Manuale)
• I diritti reali di godimento. (Cap. V, sez. II § 1-6 del Manuale)
• Nozioni introduttive concernenti le obbligazioni e il contratto (Cap. V, sez. III, sez. IV, § 1-6 del Manuale)
• Il “sistema” contrattuale romano. Le origini e gli sviluppi. (Cap. V, sez. V § 1-3 del Manuale)
Settimana 8• Contratti reali, verbali e letterali (Cap. V, sez. V § 4) del Manuale
• Contratti verbali e letterali (Cap. V, sez. V § 5-6 del Manuale)
• Contratti consensuali ed innominati (Cap. V, sez. V § 7-8 del Manuale)
• Contratti innominati (Cap. V, sez. V § 7-8 del Manuale)
• I Delitti (Cap. V, sez. III § 14 del Manuale)
Settimana 9• Quasi contratti e quasi delitti (Cap. V, sez. III § 14 del Manuale)
• Obbligazioni pluripersonali e garanzie (Cap. V, sez. IV e V del Manuale)
• Tradizione romanistica con specifico riferimento a una delle sue manifestazioni (materiale didattico indicato a lezione)
Settimana 10Tradizione romanistica con specifico riferimento a una delle sue manifestazioni (materiale didattico indicato a lezione)