Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Diritto e procedura penale degli enti

Programma

DocenteMaria Lucia Di Bitonto / Elisa Scaroina
Codice Corso889
Settore scientifico disciplinare (SSD)IUS/17
Anno di corso4
SemestreII Semestre
Lingua dell'insegnamentoItaliano
Numero totale di crediti6
Carico di lavoro globale126
Ore didattica frontale36
Contenuti del corsoLe lezioni consisteranno nell'analisi della disciplina normativa e nella discussione in merito a casi pratici posti all'attenzione della giurisprudenza. Saranno inoltre svolti seminari aventi ad oggetto i principi di adozione ed implementazione dei Modelli di organizzazione e controllo.
Testi di riferimentoAA.VV., Reati e responsabilità degli enti. Guida al d.lgs. 8 giugno 2001, 231, a cura di Giorgio Lattanzi, II Ed., Milano, 2010, limitatamente ai capitoli I, II, III nelle parti indicate nel syllabus.
Nel corso delle lezioni sarà inoltre distribuito materiale didattico relativo a specifici temi trattati.
Ceresa Gastaldo, M., Procedura penale delle società, Giappichelli, 2015, limitatamente ai capitoli II, III, IV, V nelle parti indicate nel syllabus.
Obiettivi formativiIl corso si propone di fornire una approfondita conoscenza del sistema di regole sostanziali e processuali che, ai sensi del D.Lgs. 231 del 2001, presidiano i criteri di attribuzione e l'accertamento della responsabilità delle società dipendente da reato. In considerazione del carattere innovativo della materia, che introduce per la prima volta un sistema punitivo organico relativo agli enti, particolare attenzione sarà dedicata alla funzione e ai contenuti dei Modelli di organizzazione e controllo e ai riflessi della disciplina in materia di gruppi d'imprese.
PrerequisitiDiritto penale e Diritto processuale penale.
Metodi didatticiDidattica frontale attraverso la proiezione di slides. Analisi di casi giurisprudenziali. Testimonianze.
Modalità di verifica dell'apprendimentoProva orale.
Criteri per l'assegnazione dell'elaborato finaleInteresse e attitudine manifestati per la disciplina, buon risultato all'esito della verifica di profitto, frequentazione del profilo penalistico
Programma esteso e materiale didattico di riferimento
Settimana 1INTRODUZIONE
Societas delinquere (non) potest
Topic 1.1. Evoluzione storica
Topic 1.2. Ragioni di una responsabilità degli enti
Topic 1.3. Natura della responsabilità
Parte I, Cap. I del Testo di riferimento e materiale didattico distribuito durante il corso
Aspetti comparati
Topic 2.1. Il modello statunitense
Materiale didattico distribuito durante il corso
L’esperienza europea
SEGUE
Settimana 2PRINCIPI GENERALI E SOGGETTI
I principi generali
Topic 1.1. Principio di legalità
Topic 1.2. Successione di leggi
Topic 1.3. Reati commessi all’estero
Topic 1.4. Autonomia della responsabilità dell’ente
Parte I, Cap. I del Testo di riferimento e materiale didattico distribuito durante il corso
I soggetti
Topic 2.1. Enti forniti di personalità giuridica
Topic 2.2. Società
Parte I, Cap. I del Testo di riferimento; dispense e sentenze distribuite durante il corso
Associazioni anche prive di personalità giuridica
Topic 2.4. Soggetti esclusi
SEGUE
Settimana 3CRITERI DI IMPUTAZIONE DELLA RESPONSABILITA’
Criteri di imputazione oggettiva
Topic 1.1. Le persone fisiche autrici del reato presupposto
Topic 1.2. Nozione di “interesse”
Topic 1.3. Nozione di “vantaggio”
Topic 1.4. Interesse esclusivo proprio o di terzi
Parte I, Cap. I del Testo di riferimento; dispense e sentenze distribuite durante il corso
Criteri di imputazione soggettiva
Topic 2.1. Esclusione della responsabilità dell’ente per reati commessi da apicali
Topic. 2.2. (segue) Presupposti
Topic 2.3. (segue) Organismo di Vigilanza
Parte I, Cap. I e Cap. II del Testo di riferimento; dispense e sentenze distribuite durante il corso
Esclusione della responsabilità dell’ente per reati commessi da sottoposti all’altrui direzione
SEGUE
Settimana 4MODELLI ORGANIZZATIVI
Introduzione
Topic 1.1. Profili generali
Topic 1.2. Funzione
Parte I, Cap. II del Testo di riferimento; dispense e sentenze distribuite durante il corso
Costruzione di un modello organizzativo idoneo a prevenire i reati presupposto
Topic 2.1. Individuazione delle attività a rischio
Topic 2.2. I protocolli
Parte I, Cap. II del Testo di riferimento; dispense e sentenze distribuite durante il corso
Le modalità di gestione delle risorse finanziarie
Topic 3,1. I flussi informativi
Topic 3,2. Il sistema disciplinare
SEGUE
Settimana 5REATI PRESUPPOSTO E SANZIONI
I reati presupposto
Topic 1.1. Catalogo dei reati nella L. 300/2000
Topic 1.2. Catalogo originario nel D.Lgs 231/2001
Topic 1.3. Aggiornamenti
Materiale didattico distribuito durante il corso
Le sanzioni
Topic 2.1. Le sanzioni pecuniarie
Topic 2.2. Le sanzioni interdittive
Topic 2.3. La confisca
Parte I, Cap. III del Testo di riferimento; dispense e sentenze distribuite durante il corso
La pubblicazione della sentenza
SEGUE
Settimana 6La generale applicabilità delle norme del codice di procedura penale
Topic 1.1 Legge delega e scelte del legislatore delegato
Topic 1.2 La tecnica normativa
Topic 1.3 Il codice di procedura penale e la disciplina processuale relativa all’ente ai sensi dell’art. 34
Topic 1.4 Il problematico vaglio di compatibilità delle norme del codice di procedura penale
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, Giappichelli, 2015, cap. II, §§ 1 e 2.
Il procedimento penale contro gli enti: linee generali.
Topic 2.1 I riferimenti normativi: il quadro costituzionale
Topic 2.2 Il carattere multilivello del nostro sistema normativo e i profili di diritto europeo
Topic 2.3 Problemi interpretativi relativi alle garanzie riconosciute nel codice di procedura penale alla persona sottoposta alle indagini
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, cit., cap. II, § 3 e materiale didattico distribuito a lezione.
L’articolazioni in fasi del procedimento penale contro gli enti
Topic 3.1 Procedimento ordinario e procedimenti alternativi
Topic 3.2 L’individuazione del giudice penale competente
Topic 3.3 Le attribuzioni del pubblico ministero
Previsioni normative corrispondenti agli istituti trattati
Settimana 7La regola tendenziale del c.d. “simultaneus processus”
Topic 1.1 La riunione di cui all’art. 38 comma 1
Topic 1.2 Le ipotesi di separazione di cui all’art. 38 comma 2
Topic 1.3 Le proiezioni processuali dell’autonomia della responsabilità dell’ente
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, cit., cap. II, §§ 4, 5 e 6.
La partecipazione dell’ente al procedimento
Topic 2.1 Profili generali
Topic 2.2 La dichiarazione di costituzione
Topic 2.3 Gli effetti della mancata costituzione
Topic 2.4 La difesa dell’ente
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, cit., cap. III, §§ da 1 a 5.
La sospensione del procedimento nei confronti dell’ente “irreperibile”
Topic 3.1 Procedimento penale e imputato irreperibile: i problemi registrati in relazione alla persona fisica.
Topic 3.2 Le regole per le notificazioni mutuate dal codice di procedura civile
Topic 3.3 La sospensione di cui all’art. 43 comma 1
Previsioni normative corrispondenti agli istituti trattati e materiale eventualmente distribuito a lezione
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, cit., cap. III, §§ da 8 a 9.
Settimana 8La pretese civilistiche nei confronti dell’ente
Topic 1.1 La società responsabile civile per il fatto dell’apicale o del sottoposto. La società danneggiata dal reato.
Topic 1.2 La società civilmente obbligata per la pena pecuniaria.
Topic 1.3 Ammissibile la costituzione di parte civile nei confronti dell’ente?
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, cit., cap. III, §§ da 10 a 14.
Le indagini preliminari
Topic 2.1 L’annotazione dell’illecito amministrativo
Topic 2.2 La durata della fase delle indagini
Topic 2.3 L’informazione di garanzia
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, cit., cap. V, §§ da 1 a 5.
La deposizione dell’ente, tra diritto al silenzio ed obblighi testimoniali
Topic 3.1 Le ambiguità del silenzio normativo in materia di deposizione dell’ente
Topic 3.2 I ristretti ambiti dell’incompatibilità con l’ufficio di testimone di cui all’art. 44
Topic 3.3 Lo ius tacendi dell’ente
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, cit., cap. III, §§ 6 e 7 ; cap. V, § 5.
Settimana 9L’applicazione in via cautelare delle sanzioni interdittive
Topic 1.1 Linee generali del sistema cautelare
Topic 1.2 Presupposti applicativi delle misure cautelari
Topic 1.3 Il procedimento in contraddittorio
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, cit., cap. IV, §§ da 1 a 9.
(segue) Sospensione, revoca e impugnazioni in ambito cautelare
Topic 2.1 La sospensione di cui all’art. 49
Topic 2.2 La revoca e sostituzione di cui all’art. 50
Topic 2.3 L’impugnazione dei provvedimenti applicative delle misura cautelari
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, cit., cap. IV, §§ da 10 e 11.
Le misure cautelari reali
Topic 3.1 Il sequestro preventivo
Topic 3.2 Fumus, periculum e oggetto
Topic 3.3 Il sequestro conservativo.
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, cit., cap. IV, §§ da 12 a 16.
Settimana 10L’alternativa tra archiviazione e contestazione dell’illecito
Topic 1.1 Archiviazione
Topic 1.2 La decadenza della contestazione
Topic 1.3 La contestazione dell’illecito
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, cit., cap. V, §§ da 6 a 8.
L’udienza preliminare e la definizione del processo
Topic 2.1 Costituzione delle parti, svolgimento udienza preliminare ed epiloghi
Topic 2.2 I procedimenti speciali
Topic 2.3 Il giudizio ordinario
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, cit., cap. V, §§ da 9 a 16.
Le impugnazioni e l’esecuzione
Topic 3.1 Lineamenti generali delle impugnazioni
Topic 3.2 Giudice dell’esecuzione e procedimento di esecuzione delle sanzioni
Topic 3.3 La conversione in sede esecutiva delle sanzioni interdittive
Topic 3.4 Commissariamento in esecuzione della sentenza
M. Ceresa Gastaldo, Procedura penale delle società, cit., cap. V, §§ da 17 a 22.