Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Diritto della previdenza complementare

Programma

DocentePasquale Sandulli
Codice Corso897
Settore scientifico disciplinare (SSD)IUS/07
Anno di corso5
SemestreII Semestre
Lingua dell'insegnamentoItaliano
Numero totale di crediti6
Carico di lavoro globale146
Ore didattica frontale36
Contenuti del corsoLe fonti eteronome ed autonome. - L’assetto istituzionale: fondi pensione
negoziali, commerciali, preesistenti - I soggetti: i destinatari (dipendenti
privati, autonomi, e pubblici dipendenti) ed i finanziatori - Il rapporto di
previdenza complementare: profilo soggettivo, profilo oggettivo
(contributi e prestazioni) - La gestione delle risorse.- Vigilanza (Covip) -
Fisco-- Tutela sostanziale e processuale. I nuovi ambiti: sanità integrativa e Welfare aziendale.
Testi di riferimento1. P. Sandulli, Il conferimento, tacito e non, del TFR come strumento
giuridico per la partecipazione al sistema di previdenza complementare.
Riflessioni critiche. Dal volume “La previdenza complementare” a cura di
Marcello Messori (ed. Il Mulino 2006) [disponibile su questa pagina alla
voce “Materiali didattici”].
2. M. Persiani, La previdenza complementare, Cedam, (2010), cap. 2°,
“La previdenza complementare” e cap. 5°, “La previdenza
complementare tra iniziativa sindacale e mercato finanziario”.
3. R. Pessi, Lezioni di diritto della previdenza sociale, Cedam, ultima
edizione. Capitolo dedicato a “Il sistema di previdenza complementare”.
4. Dal volume “La previdenza complementare: quale futuro?”, a cura di
Mauro Marè (ed. Il Mulino ) i saggi di D. Mastantuono, P. Pellegrini, E.
Pizzilli.
MATERIALI DIDATTICI
P. Sandulli, Il conferimento, tacito e non, del TFR come strumento
giuridico per la partecipazione al sistema di previdenza complementare.
Riflessioni critiche. Dal volume “La previdenza complementare” a cura di
Marcello Messori (ed. Il Mulino 2006)
Dal volume “La previdenza complementare: quale futuro?” a cura di
Mauro Marè (ed. Il Mulino ) i saggi di D. Mastantuono, P. Pellegrini, E.
Pizzilli
D. lgs. n. 252/2005
Pubblicazioni Mefop
http://www.mefop.it/pubblicazioni
user: studentisandulli
Password: stud3nt1PWD
Obiettivi formativiil corso è rivolto alla conoscenza, dal punto di vista giuridico, ma con le
debite correlazioni con le discipline economiche, sociali e finanziarie, del
fenomeno della previdenza di secondo livello, specialmente
pensionistica il corso è rivolto alla conoscenza, dal punto di vista giuridico,
ma con le debite correlazioni con le discipline economiche, sociali e
finanziarie, del fenomeno della previdenza di secondo livello,
e non solo pensionistica
Prerequisitisolida conoscenza del diritto del lavoro, del sistema delle relazioni
industriali e della previdenza sociale
Metodi didattici-didattica frontale
-lavori di gruppo
Modalità di verifica dell'apprendimento-prova orale
-lavoro individuale svolto durante il corso (ad esempio assignment,
scrittura di un paper, ecc)
-lavoro di gruppo svolto durante il corso 30%
Criteri per l'assegnazione dell'elaborato finalecolloquio preliminare per la valutazione della capacità in concreto del
candidato; voto nella materia di almeno 27; tempo per la elaborazione di
almeno nove mesi dalla assegnazione.
Programma esteso e materiale didattico di riferimento
Settimana 1Prev. complem. e Cost: artt. 38, 117
Pasquale Sandulli, Riforma pensionistica e previdenza integrativa (Conv.
Aidlass 1990) in Giorn. Dir. Lav. e rel. ind. 1991
Il quadro europeo
La situazione pre-riforme anni '90
Settimana 2L'intervento della Corte cost. negli anni 90
Pasquale Sandulli, La contribuzione sulla pred. complem. torna al
legislatore? in Mass. Giur. Lav., 1995, 335
Le soluzioni nella legge delega n. 421/92 ed il d. lgs. n. 124/93 e succ.
modif.
Pasquale Sandulli Previdenza Complementare, in Digesto Commerciale
UTET, Torino, 1995, vol. XI nonché Mattia Persiani, La previdenza
complementare, 2008, capp. 1 e 2
Linee consolidate (vigilanza) e linee critiche: scarsità di adesioni
Pasquale Sandulli Previdenza Complementare, in Digesto Commerciale
UTET, Torino, 1995, vol. XI nonché Mattia Persiani, La previdenza
complementare, 2008, capp. 1 e 2
Settimana 3Le nuove istanze di cui alla delega l. 243/04 ed al d. lgs. n. 252/05
Pasquale Sandulli, Il conferimento, tacito e non del TFR, in La Previdenza
Complementare in Italia, il Mulino 2006, cap. 5°
Le fonti del sistema: autonome primarie e secondarie.
Le fonti del sistema: quelle autonome, di tipo istitutivo
Settimana 4Le fonti del sistema: quelle autonome, di tipo costitutivo. Governance e
v i g i l a n z a
Pasquale Sandulli, Il conferimento, tacito e non del TFR, in La Previdenza
Complementare in Italia, il Mulino 2006, cap. 5°
I soggetti istituzionali i Fonsi pensione e l'equiparazione (trasparenza e
comparabilità)
I fondi negoziali: caratteristiche
Settimana 5I fondi commerciali (aperti e assicurativi)
Pasquale Sandulli, Il conferimento, tacito e non del TFR, in La Previdenza
Complementare in Italia, il Mulino 2006, cap. 5°
I soggetti destinatari: i dipendenti privati
segue: semiautomatismo e conferimento TFR
Settimana 6Segue: il finanziamento e la scelta contributiva del datore di lavoro e del
l a v o r a t o r e
Pasquale Sandulli, Il conferimento, tacito e non del TFR, in La Previdenza
Complementare in Italia, il Mulino 2006, cap. 5°
I lavoratori autonomi e la libertà di adesione - I pubblici dipendenti
(rinvio)
La gestione del patrimonio: limitazioni al regime diretto e tipologia degli
investimenti
Settimana 7La gestione: segue, il regime convenzionale -
Pasquale Sandulli, Il conferimento etc. cit; Mattia Persiani, cap. 5°
Le responsabilità degli amministratori e del responsabile
Regime sanzionatorio e procedure Covip
Settimana 8Le prestazioni ordinarie (pensioni) ed i requisiti di accesso
analisi diretta dei dati normativi artt. 8, 11 e 14 d. lgs n. 252/05
Le prestazioni per anticipazioni: tipologia.
Le prestazioni per riscatto: tipologia
Settimana 9In particolare, il riscatto per morte ante tempus: la figura del beneficiario
. analisi diretta dei dati normativi artt. 8, 11 e 14 d. lgs n. 252/05
Le vicende dei Fondi pensione
Le vicende del rapporto pensionistico complementare
Settimana 10Il regime fiscale: a) dei contributi.
analisi diretta dei dati normativi artt. 8, 11 e 14 d. lgs n. 252/05
Il regime fiscale: b) delle prestazioni
Il regime fiscale: c) dei rendimenti
Settimana 11La transizione dal regime del d. lgs. 124/93 al d.lgs n. 252/05: a) per i
fondi nuovi;
Pasquale Sandulli, Il conferimento cit.Persiani, cit
Segue: b) per i fondi preesistenti
La conferma del regime del d. lgs 124/93 per l'area del pubblico impiego
ed il rischio di diversificazione del trattamento
Settimana 12fonti istitutive e fonti costitutive di fronte alla Covip: seminario di
approfondimento in aula con tutor. Statuti e Regolamenti dei Fondi Pensione.
Circolazione delle posizioni e portabilità dei contributi: Seminario di
approfondimento in aula con docente e tutor; ""Prospettive di sviluppo e
di ampliamento della previdenza di secondo livello "campo semistrutturato”
(è variabile il numero di sezioni e di lezioni)
Le riforme annunciate. I nuovi ambiti: Sanità integrativa e Welfare aziendale.