Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Etica delle professioni

Programma

DocenteSamuele Sangalli
Codice CorsoAT5
Settore scientifico disciplinare (SSD)IUS/20
Anno di corso5
SemestreAnnualità
Lingua dell'insegnamentoItaliano
Numero totale di crediti8
Carico di lavoro globale200
Ore didattica frontale60
Contenuti del corsoLa prima parte del corso inquadrerà il tema etico, tenendo anzitutto
conto della storia del pensiero occidentale. Poi, consci del contesto
globalizzato in cui ci si trova a vivere, si prenderanno in considerazione
gli orizzonti etici proposti da altre culture e tradizioni religiose (islam,
buddhismo, induismo, taoismo, confucianesimo, shintoismo, tradizioni
africane e aborigene). Si concluderà questo primo itinerario con
l'enucleazione, (attraverso un procedimento metaetico e in riferimento
alla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, alla Costituzione della
Repubblica Italiana e al Codice Etico dell’Università LUISS) di quei pochi,
essenziali assoluti etici condivisi che, nell'oggi di convivenza tra diverse
culture e religioni, possono porsi alla coscienza individuale e collettiva
come fondamento della moralità e base del diritto.
La seconda parte del corso si struttura, invece, come un itinerario seminariale di
“etica giuridica”. Dopo aver ricostruito le ragioni del processo di
“positivizzazione di contenuti morali” avvenuto nelle Costituzioni
moderne, si propone di analizzare i grandi concetti di valore con i quali i
giuristi sono quotidianamente chiamati a relazionarsi: le idee di
democrazia, libertà, pluralismo e costituzionalismo, senza trascurare i
meta-valori di giustizia ed uguaglianza che di quelle idee rappresentano
le condizioni di possibilità e gli elementi connettivi.
Testi di riferimentoSANGALLI S.-PICCININ A., Fedi e globalizzazione, 2013

SANGALLI S.(a cura di), Futuro e Responsabilità. Secondi dialoghi di pratica etica, LUISS University Press, 2015.
SANGALLI S. (a cura di), La malattia dell'onestà. Teoria e pratica di una virtù in via di estinzione, LUISS University Press, 2016.
Obiettivi formativiIntrodurre lo studente alla capacità di elaborare criticamente il proprio
giudizio morale e a trovare le condizioni per un'etica condivisa,
conseguendo una conoscenza generale delle diverse proposte etiche
della contemporaneità e del loro impatto sulla complessa società attuale.
L'intento del corso è, appunto, quello di abilitare alla conoscenza di valori
etici condivisi applicabili ai diversi campi professionali in cui si
impegneranno gli alunni, e in particolar modo a quelli giuridici. Il corso
richiede la disponibilità a lasciarsi interrogare dalla vita umana e ad
apprendere una metodologia critica su come porsi correttamente le
domande che essa suscita.
PrerequisitiNESSUNO
Metodi didatticididattica frontale
Modalità di verifica dell'apprendimentoDialogo in classe, momenti di brain storming, verifica orale dell'apprendimento.
Criteri per l'assegnazione dell'elaborato finaleNessuno
Programma esteso e materiale didattico di riferimento
Settimana 1Introduzione - Samuele Sangalli
Settimana 2Criteri etici per una pratica della giustizia
Settimana 3Equità e accoglienza: nuova sfida per l’Europa
Settimana 4Laboratorio propedeutico
Settimana 5Equità nella giustizia penale
Settimana 6Laboratorio propedeutico
Settimana 7Equità nella giustizia civile
Settimana 8Laboratorio propedeutico
Settimana 9Percorsi di equità nel business
Settimana 10Laboratorio propedeutico
Settimana 11Sostenibilità come giustizia applicata
Settimana 12Conclusioni