Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

Un esperimento di ricerca sociale in Ateneo

Gli studenti LUISS del corso di Methods in Social Research del Professor Lorenzo De Sio lanciano un questionario online

Lorenzo De Sio social researchUn survey contest per toccare con mano le metodologie della ricerca sociale. All'interno del corso di Methods of Social Research tenuto dal docente LUISS Lorenzo De Sio, gli studenti quest'anno si sono messi alla prova con la realizzazione di un questionario, seguendone tutte le fasi: dalla definizione delle ipotesi e del campo di ricerca fino alla lettura e all'interpretazione dei dati.

"È il primo anno in cui elaboriamo questo 'esperimento' all'interno del corso di laurea triennale in Politics, Philosophy and Economics e i risultati finora sono straordinari", racconta De Sio. "I ragazzi hanno partecipato molto e hanno tutti sviluppato dei questionari interessanti, confrontandosi in modo diretto con tutti i problemi di specificazione delle domande, come comprensibilità, efficacia, interesse da parte dell'intervistato, ecc.".

Divisi in dodici squadre, i ragazzi hanno identificato vari quesiti di ricerca e costruito un questionario pensato per i loro amici, da divulgare attraverso internet e i social network. "Far sviluppare un questionario agli studenti, divisi in gruppi, li aiuta a capire sul campo quali problemi comporta tradurre in domande specifiche i concetti rilevanti di una ricerca sociale e in che modo somministrare queste domande a un campione per arrivare a una risposta e quindi a un esito di ricerca".

Fra i questionari elaborati, il docente ne ha selezionati quattro, che sono poi stati sottoposti al voto degli studenti per scegliere quello più interessante per loro. "Ogni questionario è stato corretto e commentato in dettaglio in tutte le sue problematiche e punti di forza. Poi con alcuni colleghi abbiamo scelto quei quattro lavori che ci sono sembrati più completi e già orientati a ottenere dati significativi. Dati anche i tempi rapidi, abbiamo privilegiato quelli che potevano essere lanciati online con il minor numero di interventi".

Quattro i temi finalisti (sesso, cibo, talent show e ambiente), dai quali gli studenti hanno scelto il questionario vincitore: quello che mette in relazione la sessualità con la formazione sociale. "Il sesso è sempre un tema che sta molto a cuore ai ragazzi, anche se ci ha sorpreso il fatto che non si sentissero inibiti a rispondere in modo sincero a domande molto private. Loro stessi ci hanno detto che nei pre-test effettuati su un piccolo campione di amici non c'è stato alcun imbarazzo, cosa che riscontriamo anche nei risultati giunti finora. Il che ci fornisce già un primo dato di ricerca, ovvero che per le giovani generazioni il sesso sia un argomento interessante ma che si può affrontare in modo naturale, specie con un questionario equilibrato, privo di qualsiasi pruderie o di accenti goliardici".

Il questionario vincitore è stato lanciato sui vari profili social degli studenti e conta già oltre mille risposte. "Non si tratta di un campione rappresentativo, però è un dato interessante per cominciare a valutare le tendenze dei nostri giovani studenti e del loro ambiente sociale". Le ultime settimane del corso saranno dedicate all'analisi statistica dei dati, già a partire dalla prossima settimana. "Attraverso un'analisi quantitativa dei dati, alla fine del corso gli studenti acquisiscono una conoscenza non solo teorica ma anche applicativa delle competenze". Una competenza che è sempre più richiesta nei lavori di ricerca che riguardano la politica, il marketing aziendale e le istituzioni pubbliche.

Partecipa al questionario online del corso di Methods in Social Research