Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

Una community per le startup romane con Google

Quattro studenti LUISS guidano Startup Grind Roma, parte del network mondiale promosso da Google for Entrepreneurs

Startup Grind

Quattro laureandi LUISS appassionati di tecnologia, innovazione e imprenditorialità: Alessandro Petrich, Luisa Marotta, Dario Ercolani e Gianlorenzo Simonazzi sono il team che guida Startup Grind Roma, il chapter romano della community mondiale promossa da Google for Entrepreneurs.

03pm

I ragazzi si sono conosciuti sui banchi del Corso di Laurea Magistrale in Management, con indirizzo Innovation and Entrepreneurship, ma è stato Alessandro ad avere per primo l'idea di creare il team: "A maggio 2015 sono stato invitato a un evento organizzato da Startup Grind Milano nella sede di Google Italia: ne sono uscito entusiasta, affascinato dall'atmosfera informale e coinvolgente che si respirava dentro quella sala. Quando ho scoperto che non esisteva un corrispettivo qui a Roma, ho deciso di fare domanda".

Startup Grind è la più grande community all'interno di Google for Entrepreneurs, iniziativa del colosso di Mountain View che organizza eventi legati al mondo del digitale, crea acceleratori di startup e sostiene progetti innovativi di imprenditori in tutto il mondo. Nata nel 2010 nel cuore della Silicon Valley da un'idea di Derek Andersen e Spencer Nielsen, Startup Grind oggi è in rapida espansione e conta 175 città in 70 paesi.

"Partendo dai tre comandamenti della community, inspire, educate and connect", spiega ancora Alessandro "ci proponiamo di costruire un network che diventi punto di riferimento per startupper, appassionati di tecnologia e imprenditori. Ogni mese organizzeremo una fireside chat con un ospite diverso, che tramite una chiacchierata informale ci racconterà il proprio percorso, le proprie esperienze e le proprie difficoltà professionali".

"A Roma", aggiunge Luisa, "incubatori e spazi di co-working sono attivissimi, ma manca un ponte che possa mettere insieme le varie realtà, favorendo quella cooperazione e contaminazione che invece regna nella Silicon Valley. Vogliamo contribuire attivamente alla creazione di una nuova mentalità imprenditoriale".

03pm"In più, la partnership con Google è un incentivo notevole per chi come noi sogna di lavorare un giorno per l'azienda californiana e si riconosce nella sua cultura e nel suo spirito innovativo" dicono Gianlorenzo e Dario, "ma soprattutto vogliamo metterci alla prova, ampliare i nostri orizzonti, conoscere ogni mese una storia diversa, e lasciarci ispirare da esperienze di successo".

Nella prima fase i ragazzi si stanno occupando di trovare collaborazioni e partnership con esperti di marketing, video editor, ambassadors, manager e altre figure che li possano affiancare e sostenere in questa avventura: "La struttura di Google for Entrepreneurs ci è stata molto utile perchè ci ha messo in contatto anche con i chapter directors stranieri per condividere suggerimenti e pratiche".

Il 21 settembre 2015 ci sarà il primo evento al LUISS EnLabs con ospite Gianluca Dettori, fondatore di dpixel e giudice nell'edizione italiana del programma Shark Tank. "È una grande occasione sia per noi sia per chi entrerà a far parte del network. In alcuni paesi i chapter di Startup Grind fanno raccolta di capitali da investire, comportandosi come venture capitalist, in altri hanno lanciato programmi di incubazione e mentoring. E quest'anno le migliori startup del mondo che orbitano intorno alla community hanno avuto accesso ai programmi di YCombinator, 500 Startups e TechStars. Anche noi vogliamo essere parte di un cambiamento importante".