Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

Un ponte per le imprese in Marocco

L'esperienza della studentessa LUISS Cristiana De Ascaniis con gli Uffici ICE a Casablanca

Cristiana De Ascaniis Cover LUISS

La studentessa LUISS Cristiana De Ascaniis ha scelto il Marocco per sfruttare l'opportunità di effettuare un tirocinio negli Uffici ICE, l'Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane.

Laureanda in Giurisprudenza, Cristiana si trova a Casablanca per mettere in pratica le qualità del suo profilo accademico in Diritto ed Economia delle imprese: "A luglio si è presentata l'opportunità di questo tirocinio: avevo da poco finito gli esami e avevo bisogno di una nuova sfida, così ho scelto di ampliare le prospettive di lavoro in un paese dove lo stile di vita è molto diverso dagli standard a cui siamo abituati. Sto imparando tantissime cose sul Marocco: un Paese che ha tanto da offrire e che rappresenta una porta d'accesso per l'Africa, un continente ancora tutto da esplorare".

Fra le scelte che più l'hanno motivata, il ricordo di un Erasmus in Francia al terzo anno di Università: "Da quando ho iniziato l'università ho sempre cercato di mettermi alla prova e alla LUISS le occasioni non sono mancate. L'esperienza più importante per me è stata passare un semestre all'Università François-Rabelais di Tours. L'Erasmus è stato un periodo fantastico, che mi ha motivata ad allargare gli orizzonti. Ho avuto l'opportunità di conoscere ragazzi da tutto il mondo e ho capito quanto sia formativo viaggiare ed entrare in contatto con altre realtà. Sono diventata una cittadina del mondo e non mi sono più fermata".

Cristiana De Ascaniis Tirocini ICETrattandosi di un ufficio che crea un ponte fra imprese e finanziatori italiani e marocchini, ICE ha affidato a Cristiana molti compiti differenti. "Ogni giorno ci sono cose diverse da fare. La mia occupazione principale è tenere aggiornate le informazioni che mettiamo a disposizioni degli investitori italiani attraverso ricerche, rassegne stampa, articoli, documenti e studi di settore. Ma lavoro anche con le imprese sia italiane che marocchine, partecipando o organizzando eventi e fiere. L'ambiente di lavoro è stimolante e in ufficio ho trovato dei colleghi fantastici e un capo che fa di tutto per insegnarmi ogni giorno qualcosa di nuovo e mi motiva a dare sempre il massimo".

Dopo l'Erasmus in Francia e un periodo in Inghilterra, l'esperienza a Casablanca è la prima vera esperienza formativa fuori dai confini europei. "Il Marocco è un paese con mille contraddizioni e vivere qua spesso non è facile, in particolare per una ragazza. Ma chiudermi in casa non è da me ed è bastato poco per capire come interagire. Dopo qualche giorno sono diventata amica di tutti i negozianti della mia via e dopo un mese posso dire di aver incontrato tante brave persone che mi hanno aiutato nelle piccole difficoltà e che mi hanno accolto e ospitato, anche solo offrendomi un tè. Ho visitato quartieri extra-lusso e zone poverissime che si trovano a pochi passi di distanza, visto tanto sole e allegria ma anche degrado e povertà. Ho fatto esperienze straordinarie, visitato luoghi magnifici, conosciuto uno stile di vita molto diverso e anche imparato a mangiare con le mani, condividendo lo stesso piatto con tutti i commensali".

Guardando oltre Casablanca, Cristiana ha intenzione di laurearsi e di riprendere presto a viaggiare. "Non voglio rinunciare alla mia passione per i viaggi e vorrei dar seguito all'interesse che sto sviluppando per la cultura di questo Paese e di questo continente. L'Africa ha un potenziale di crescita enorme e penso possa offrire infinite possibilità di lavoro. Mi piacerebbe diventare avvocato internazionale e prestare consulenza alle imprese che lavorano all'estero".