Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

#RescueHeritage: ciclo di conferenze alla Rome International School

A partire da giovedì 16 marzo 2017, la Rome International School ospita una serie di incontri con archeologi e esperti

conferenze rome international school

Mercoledì 22 marzo 2017, alle ore 15:00, la Rome International School ospita un incontro dal titolo Leggere i segni: dal recupero dei reperti alla ricostruzione della storia.

L'evento è il secondo di un ciclo di conferenze che affianca l'esposizione archeologica Recuperare il passato per avere un futuro, in mostra alla scuola internazionale di proprietà della LUISS dal 9 marzo al 30 aprile 2017.

L’opera di saccheggio del patrimonio, soprattutto archeologico, è antica di oltre tre secoli ed è aumentata "grazie" alla tecnologia: aratri meccanici, ruspe, metal detector, foto aeree, infrarossi, ecc. Per questo è importante raccontare il lavoro dei Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale per rendere sempre più consapevoli i "cittadini del mondo" (come gli studenti della LUISS-RIS) del significato intrinseco del contendere: non è il valore economico attribuito in qualche modo al reperto che conta, ma la sua lettura, il significato storico e identitario che ne deriva a costituire una perdita dal valore incommensurabile e, soprattutto, non replicabile.

Il primo incontro, giovedì 16 marzo 2016, ha ospitato l'archeologo Paolo Matthiae. Matthiae è lo scopritore di Ebla in Siria, dove ha diretto 47 campagne di scavo dal 1964 al 2010: è stato nominato Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana, la più alta onorificenza italiana, nel 1995 ed è Socio nazionale dell’Accademia Nazionale dei Lincei, Professore Emerito della Sapienza Università di Roma e membro delle più prestigiose organizzazioni archeologiche internazionali. 

Quanto è a rischio il patrimonio archeologico del Vicino Oriente? Che cosa sta facendo e cosa può fare il mondo civile per fermare questa barbarie? Secondo il professor Matthiae l’Italia sarà in prima linea per contrastare la distruzione del patrimonio storico e artistico di territori come Siria e Iraq.

Tutti gli appuntamenti

  • 16 marzo 2017 - Paolo MatthiaeArcheologia in Medio Oriente nei territori di crisi
  • 22 marzo 2017 - Vincenzo D'ErcoleLeggere i segni: dal recupero dei reperti alla ricostruzione della storia
  • 30 marzo 2017 - Alessandro NasoLe civiltà del Passato     
  • 6 aprile 2017 - Alberto Deregibus, Recupero delle Opere d'Arte trafugate e l'attività del Comando dei Carabinieri TPC

La mostra Recuperare il passato per avere un futuro è organizzata dalla Rome International School in accordo con il MiBACT ed il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale ed è aperta gratuitamente dal lunedì al venerdi su prenotazione dalle 08.30 alle 18.00 e nei fine settimana dalle 10.00 alle 20.00.

Per prenotazioni, contattare office@romeinternationalschool.it o 06 844 82 650/651.

Maggiori informazioni