Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

LUISS Open: Commercio, crescita e protezionismo

Alcuni spunti di riflessione del Professor Carlo Bastasin della LUISS School of European Political Economy per il research magazine

28pm

Come dimostrano le statistiche e le previsioni del Fondo Monetario Internazionale, il deficit nella bilancia commerciale degli Stati Uniti continuerà a esistere nei prossimi anni e anzi si amplierà un po', dunque i problemi e le polemiche che riguardano il commercio internazionale non spariranno, specialmente agli occhi dell'attuale Amministrazione americana guidata da Donald Trump.

Quel che sta cambiando, e che continuerà a cambiare ancora nei prossimi anni, è piuttosto il ruolo della Cina in questi squilibri commerciali: infatti il surplus commerciale di Pechino tenderà a diminuire; rimarrà praticamente intatto, invece, il surplus commerciale europeo.

Stati Uniti ed Europa sono dunque destinati allo scontro diplomatico in materia di commercio?

Leggi il resto dell'articolo su LUISS Open