Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

I pagamenti digitali spiegati dagli studenti agli studenti

Il team della LUISS ha vinto la competition #CashlessGeneration2 di UniCredit

LUISS cashlessgeneration UniCredit

Andrea Ceci, Gianmarco Libertini, Pierpaolo Ferranti, Vincenzo Cogliano e Ettore Caraccioli sono i cinque studenti LUISS del Corso di Laurea Magistrale in Economia e Finanza vincitori per la categoria Università del contest di UniCredit #CashlessGeneration2.

Cashless Generation è un percorso realizzato da UniCredit nell’ambito di #Informati, il programma nazionale di educazione bancaria e finanziaria lanciato dalla banca nel 2011, e quest'anno ha coinvolto oltre 13.500 studenti di 230 istituti superiori e di 10 università in Italia. Dopo un confronto in aula con gli educatori di #Informati, gli studenti hanno partecipato a un project work per la realizzazione di un video sull’uso consapevole e sicuro degli strumenti di pagamento alternativi al contante da parte dei loro coetanei, terminato con un contest nazionale che ha premiato i lavori migliori.

"Siamo venuti a conoscenza di questa opportunità grazie al professor Emilio Barone, che ci ha invitato a partecipare alla presentazione del progetto organizzata dall’Adoption Lab LUISS. Il progetto ci ha interessato da subito, perché rappresentava un’ottima opportunità per metterci in gioco sperimentando le nostre competenze in ambiti che vanno oltre la nostra comfort zone."

Il team LUISS è stato premiato come vincitore della sezione Università per il video "Digital che?" che promuove in modo divertente e informale l'utilizzo sicuro dei pagamenti digitali cashless.

"Nel nostro video abbiamo cercato di trasmettere un messaggio concreto, che fosse attinente alle esigenze dei ragazzi della nostra età. La parte più difficile, ma anche la più divertente, è stata scrivere la sceneggiatura. Anche se il video è lungo solo un minuto, il lavoro che c’è dietro è stato molto complesso: in particolare, cercare di mettere in scena in modo funzionale e allo stesso tempo divertente le idee che avevamo in mente."

Il progetto ha permesso agli studenti di migliorare le loro competenze finanziarie e di sviluppare le loro skills di team working, video making e comunicazione digitale.

"Questo risultato", spiegano i ragazzi del team, "ci ha lasciato la consapevolezza che con il giusto gruppo di lavoro e la corretta determinazione e ispirazione si può riuscire ad affrontare sfide con le quali non ci si era mai confrontati prima. Siamo convinti che questa sia la predisposizione necessaria per affrontare tutte le prove che ci aspettano nel mondo del lavoro."

Il progetto è stato ideato da UniCredit in collaborazione con ADOC - Associazione Difesa Orientamento Consumatori, partner di Noi&UniCredit, il programma di collaborazione tra la Banca e 12 Associazioni dei Consumatori di rilevanza nazionale.