Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

QTEM come trampolino per una carriera alla BCE

Due laureati LUISS-QTEM alla BCE di Francoforte

15pm

Alla cerimonia di laurea del QTEM Masters Network a Losanna dello scorso 18 novembre, tra gli 8 laureati LUISS erano presenti anche Giovanni Dinicola e Fabrizio Sacripante, due alumni LUISS che oggi lavorano alla BCE di Francoforte.

Dopo il conseguimento della Laurea Triennale in Economia e Management presso la LUISS, entrambi si sono iscritti al corso di Laurea Magistrale in Economia e Finanza, con major in Finance. Selezionati per il programma QTEM Masters Network, hanno avuto la possibilità di studiare per due semestri in due prestigiose università partner del network e ottenere sia la Laurea Magistrale, rilasciata dalla LUISS, sia il QTEM Degree rilasciato congiuntamente da tutte le università appartenenti al network.

Giovanni, che è stato fin da subito intenzionato a partecipare al QTEM, ha scelto come destinazioni la EDHEC Business School di Nizza per il primo semestre e la Goethe Universitat di Francoforte per il secondo. Dell’esperienza a Nizza ricorda: "È stata fantastica e non posso fare altro che raccomandarla, dato che ho imparato veramente tanto, da un punto di vista personale e professionale".

27pm

La qualità dei corsi offerti e il grande prestigio dell’università lo hanno convinto a scegliere questa destinazione, mentre la passione per la grande città lo ha condotto alla Goethe Universitat di Francoforte, dove ha vinto anche una borsa di studio per scrivere la tesi all’estero. Secondo Giovanni "il valore aggiunto di un programma come il QTEM non risiede solo nel lato accademico, ma anche in quello personale". Vivere in tre città diverse, infatti, lo ha esposto alle situazioni più varie che gli hanno permesso di sviluppare capacità, che gli sono poi tornate utili nel mondo del lavoro.

Fabrizio ha scelto invece la FEP dell’Università di Porto, la migliore università portoghese nei ranking internazionali, e la Goethe Universitat di Francoforte. Del programma ha apprezzato soprattutto "la possibilità di scegliere corsi più vicini ai propri interessi e di studiare in più di un Paese, approfondendo la conoscenza di lingue, culture e approcci alla materia diversi". 

Entrambi oggi vivono a Francoforte, una città che considerano molto funzionale per lavorare e muoversi ed è il centro finanziario dell’Europa continentale: un aspetto fondamentale visto che Giovanni e Fabrizio sono entrati alla BCE ancor prima di finire il programma QTEM.

Dopo un processo di selezione molto competitivo, Giovanni ha iniziato a lavorare alla BCE come trainee nell'ambito di Directorate General Finance, dove ora riveste la posizione di analyst e si occupa di finanza e controllo, in particolare di budgeting, strategic planning, governance di progetti, proiezioni di costi, dashboards e management reporting. Nel futuro gli piacerebbe continuare a lavorare in grandi istituzioni internazionali, poiché affascinato dalla dimensione politica tipica del settore pubblico.

Fabrizio, che seguiva le offerte di lavoro della BCE da tempo, è stato dapprima selezionato come trainee nel dipartimento di Market Operations, mentre da agosto è supervision analyst nella divisione di Risk Analysis/Quantitative Risk, dove si occupa di monitorare il rischio di mercato, credito e operational dei singoli istituti di credito dell’Unione Europea. Il suo obiettivo è quello di continuare la sua esperienza nel campo della supervisione bancaria alla BCE. Ci racconta: "Credo ci siano pochi posti al mondo dove si può crescere così tanto a livello tecnico e relazionale".

Agli studenti in procinto di fare domanda per il Programma QTEM, i due alumni danno qualche consiglio: "QTEM è un programma con un potenziale tasso di crescita enorme, ed è quindi un grande investimento su noi stessi". Del GMAT invece, uno dei requisiti del programma, ci dicono: "Questo esame non deve spaventare. Nonostante costi sacrificio, attraverso una buona dose di esercizio si possono ottenere ottimi risultati".