Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

Un percorso internazionale: da QTEM a Moody’s

L'esperienza del laureato LUISS Mattia Menchi

29am

Lo scorso 18 dicembre, Mattia Menchi era tra gli alunni presenti alla Cerimonia di Laurea del QTEM Masters Network, il network dei principali Master internazionali dedicati a Economia e Finanza, a Losanna.

Nel 2014, Mattia ha conseguito la Laurea Triennale in Economia e Management avendo già deciso di iscriversi al corso di Laurea Magistrale in Economia e Finanza, con major in Finance. Prima di ottenere il titolo triennale è stato selezionato per il QTEM Masters Degree. Ci racconta: "Fin dalla Laurea Triennale mi sono preparato al meglio per ottenere i requisiti QTEM e ho avuto la possibilità di seguire un percorso didattico basato sui miei obiettivi professionali".

Tra i partner accademici del network QTEM, Mattia ha scelto la HEC di Losanna per il primo semestre e la Universidade do Porto per il secondo. Come spiega lui stesso, il QTEM gli ha dato un'ottima opportunità per approfondire la finanza quantitativa e incentrare il suo studio sulle scienze attuariali e sui derivati finanziari.

Ha iniziato presto a fare esperienze lavorative internazionali: "Dopo uno stage di sette mesi presso un hedge fund, dove mi occupavo di strategie di Algorithmic Trading e relativa analisi quantitativa del rischio, ho lavorato per ING Group, svolgendo attività di Data Visualization Tools, utili a monitorare costi, rischi e opportunità per i traders/market makers".

Sette mesi fa è arrivata l'occasione che Mattia aspettava: un contratto a tempo indeterminato come analista finanziario in Structured Finance da Moody’s, una delle principali agenzie di rating mondiali, con sede a Londra. "Qui mi occupo soprattutto di analisi di dati con grandi portafogli di mutui, ma il tutto ruota intorno allo studio e all'applicazione della metodologia di rating di prodotti complessi come Covered Bond e ABS", racconta. A Londra si trova molto bene, la descrive come una città in cui "gli incontri che si fanno possono cambiare la tua carriera in un attimo e ogni singola esperienza quotidiana alimenta una grande crescita personale difficilmente replicabile altrove".

Nel prossimo futuro Mattia ha intenzione di rimanere a Londra per approfondire la conoscenza del maggior polo finanziario europeo: "Il mio piano è quello di ricoprire ruoli in cui viene concessa la possibilità di imparare rapidamente e allo stesso tempo offrire il mio contributo grazie alle abilità tecniche ottenute durante il QTEM, molto ricercate nel panorama della finanza moderna".

Agli studenti che preparano la domanda al nuovo bando di selezione QTEM fa il suo in bocca al lupo ricordando, con un consiglio su come ottenere il punteggio necessario per l'ammissione al Graduate Management Admission Test: "Il GMAT non deve essere considerato come una barriera all'ingresso, ma come una sfida prima di un percorso universitario coinvolgente e gratificante".