Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

LUISS e SciencesPo firmano un Protocollo d'Intesa per borse di studio e sostegno alla ricerca

Un nuovo accordo e un convegno dedicato all'inclusività tra enti, imprese e istituzioni di Francia e Italia

LUISS SciencesPo Protocollo Intesa

Martedì 29 maggio, presso l'Ambasciata di Francia a Roma, la Magnifica Rettore della LUISS Paola Severino con il Direttore dell'Institut d'Études Politiques dell'Università SciencesPo Frédéric Mion, il Presidente del Pôle International et Europe MEDEF Bernard Spitz e gli Ambasciatori Teresa Castaldo e Christian Masset e il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, ha firmato il Protocollo d'Intesa sui Dialoghi italo-francesi per l'Europa per favorire il processo di integrazione tra Francia e Italia in ambito accademico, politico, giuridico ed economico.

"Questo accordo tra due università così importanti, mai realizzato finora, ha un valore unico per i suoi tratti di inclusività e allo stesso tempo di apertura all'adesione di altri enti, imprese e istituzioni dei due Paesi", ha dichiarato la Magnifica Rettore Severino. "La LUISS, insieme a SciencesPo, si impegna a offrire una formazione sempre più internazionale, dando la possibilità ai propri studenti di confrontarsi con un contesto culturale eterogeneo di altissimo livello e prestigio".

L'accordo prevede il finanziamento congiunto di ricerche, pubblicazioni scientifiche e borse di studio e l'istituzione di una cattedra universitaria con sede alterna: un anno alla LUISS, l'anno successivo a SciencesPo.

Il Protocollo d'Intesa è stato presentato mercoledì 30 maggio in occasione della giornata di studi Dialoghi italo-francesi: Italia, Francia ed Europa nel mondo digitale, organizzata a Villa Blanc in cui si è discusso di crescita e futuro dell'Europa nell'era digitale.

Per l'occasione, oltre ai firmatari del Protocollo, sono intervenuti tra gli altri: Emma Marcegaglia, Presidente LUISS, Luigi Abete, Presidente LUISS Business School, Giampiero Massolo, Presidente Fincantieri, Enrico Letta, Docente SciencesPo, Jean-Paul Fitoussi, Docente di Economia LUISS e SciencesPo, Marco Sesana, A. D. Generali Italia, Andrea Munari, Amministratore Delegato BNL Gruppo BNP Paribas, Lorenzo Bini Smaghi, Presidente Société Générale, Azzurra Caltagirone, A.D. Il Messaggero, Marc Lazar, Docente di Sociologia politica LUISS e SciencesPo, Cinzia Tagliabue, A.D. di Amundi, Fabio Corsico, Direttore del programma Family Business Management della LUISS Business School, Marie-Laure Djelic, Direttrice della Scuola di Management e dell’Innovazione Sciences Po, e Gilles Pécout, Rettore Académie de Paris.

L'accordo è un ulteriore passo avanti verso il percorso di internazionalizzazione della LUISS, che conta ad oggi oltre 200 partnership con università in 44 paesi, tra cui, oltre ai tradizionali accordi di mobilità, più di 20 programmi di Doppia Laurea e Partnership Strutturate.

Il nostro Ateneo ha da poco firmato un altro Protocollo d'Intesa per la partecipazione all'Expo 2020 di Dubai. Negli ultimi due anni è raddoppiata la percentuale dei laureati che lavorano all'estero e, secondo il Career Progress Rank del Financial Times Master in Management Ranking 2017, la LUISS è ottava per incremento di carriera a tre anni dal titolo.