Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

Una festa per celebrare la fine dell'anno

Al Gran Ballo LUISS 2018 performance circensi, premi al merito e beneficenza

40pm

Mercoledì 4 luglio, oltre 2000 studenti LUISS hanno partecipato alla decima edizione del Gran Ballo.

Una grande festa nel Campus dell'Università per celebrare la fine dell'Anno Accademico. Per l'occasione la sede di Viale Romania si è trasformata in una location stravagante con giochi di luci e proiezioni, animata da esibizioni di numerosi artisti e performance circensi.

Fil rouge della decima edizione è stato il circo: acrobati, fantasisti, ballerini, mangiafuoco, funamboli e clown hanno accolto gli ospiti in un'atmosfera magica. Non sono mancati deliziosi corner dedicati allo street food e al beverage, per un'esperienza gastronomica unica. 

Durante la serata, sono stati celebrati il merito e l'eccellenza con l'assegnazione da parte del neo Rettore Andrea Prencipe e del Direttore Generale Giovanni Lo Storto, alla presenza di Luigi Abete, Presidente della LUISS Business School e dell'Associazione Sportiva LUISS, del Premio "Well done 2018" al Dottor Salvino Tortu, padre e allenatore di Filippo, studente LUISS in Economia e campione di atletica leggera.

La musica, nelle sue varianti, è stata protagonista con dj-set nell'Aula Chiesa e piano bar nell'area del Borghetto dove i ragazzi hanno ballato e cantato fino a tarda notte.

Il Gran ballo non è solo divertimento ma anche beneficenza e solidarietà. Parte del ricavato della vendita dei biglietti è stato infatti devoluto alla Onlus Susan G. Komen Italia, in prima linea nella lotta ai tumori del seno, con la quale l'Università è impegnata da anni in progetti di sensibilizzazione dei propri studenti.

Per l'occasione è intervenuto il Professore Riccardo Masetti, Presidente e Fondatore della Onlus omonima, insieme con Maria Grazia Cucinotta, testimonial di Susan G. Komen Italia e Violante Guidotti Bentivoglio, membro del consiglio direttivo, insieme al marito Carlo Calenda.