Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

Centri e altre stutture

image-28 Nov 2014 - 3:42pm

Center for Ethics and Global Politics

Direttore: Sebastiano Maffettone – smaffettone@luiss.it

Pagina web (in inglese) 

Il Center for Ethics and Global Politics, che raccoglie l'eredità del CERSDU (Center for the Study of Human Rights), è un nuovo centro di ricerca e formazione specializzato che si pone il primario obiettivo di approfondire la comprensione su questioni etiche e politiche di primaria importanza nell'era globale.

Il centro si propone di offrire sia al mondo accademico che produttivo conoscenze e consulenze sui dilemmi normativi più urgenti generati dalle scelte pubbliche che concernono la globalizzazione.

Il Center for Ethics and Global Politics combina due particolari aree: gli studi di natura filosofica sulla giustizia politica e gli studi sugli affari internazionali.

Nello svolgimento delle sue attività di ricerca e di alta formazione, il centro si avvale della cooperazione di una fitta rete di organismi e istituzioni internazionali, oltre che di collaborazioni con docenti e specialisti di valenza internazionale (in particolare, teorici politici e esperti di relazioni internazionali).

Nell'ambito dell'attività del Centro si colloca anche l'organizzazione di un programma di dottorato internazionale, di un Master in diritti umani e di una Summer School.


Center for Experimental Studies of Internet, Entertainment and Gambling (CESIEG)

Direttore: Daniela Di Cagno – ddicagno@luiss.it

Pagina web (in inglese)

Il CESIEG (Center for Experimental Studies of Internet, Entertainement and Gambling) è una comunità di ricerca multidisciplinare che promuove l'uso di metodi quantitativi per studiare e analizzare le decisioni individuali e collettive e i fenomeni economici e sociali che le determinano.

Il CESIEG apporta il proprio contributo allo sviluppo delle moderne scienze sociali quantitative attraverso l'analisi teorica di metodi statistici e matematici, e la loro applicazione a rilevanti temi di politica economica e sociale.

Di imprescindibile importanza è, in questo campo, la possibilità di condurre esperimenti con appropriati incentivi e in condizioni controllate in modo da poter individuare i fattori che influenzano i comportamenti e misurarne gli effetti. A tale scopo del CESIEG fa parte un laboratorio appositamente costruito, il CESARE, dove si svolgono indagini basate su esperimenti che comportano l'osservazione di soggetti umani che prendono decisioni economiche sotto condizioni controllate, e permettono il collaudo di teorie di comportamento economico.


Center for Labor and Economic Growth (CeLEG)

Direttore: Pietro Reichlin – preichlin@luiss.it

Sito web (in inglese) 

Il CeLEG (Center for Labor and Economic Growth) promuove ricerca accademica principalmente su temi legati al mercato del lavoro, produttività e crescita economica, in ambito giuridico ed economico. In quest'ambito risultano di fondamentale importanza l'innovazione tecnologica e gli investimenti in capitale umano. In entrambi i casi, particolare attenzione è riservata al caso italiano ed alle sue diversità territoriali.


Center for Media and Democratic Innovations  "Massimo Baldini" (CMDI)

Direttore: Michele Soricemsorice@luiss.it

Sito web 

Il CMDI (Center for Media and Democratic Innovations) "Massimo Baldini" nasce con l'obiettivo di investigare la realtà contemporanea, in particolare per ciò che concerne la comunicazione, attraverso un approccio ibrido ed interdisciplinare. Si occupa pertanto di ricerca sia teorica che applicata nel campo dei mezzi di comunicazione, della scienza politica e degli studi sociali.

Il centro ha una spiccata vocazione internazionalistica: partecipa a numerose ricerche in collaborazione con atenei e ricercatori internazionali ed è inoltre impegnato nell'innovazione della metodologia della ricerca relativa ai campi dei media e della comunicazione.

Il centro svolge, infine, attività di formazione per conto di istituzioni pubbliche e aziende, particolarmente nel campo delle comunicazioni esterne, uffici stampa e di comunicazione professionale.


Centre for Research in Leadership, Innovation, and Organisation (CLIO)

Direttore Andrea Prencipe - aprencipe@luiss.it

Pagina web

CLIO aims to explore and improve understanding of the dynamics of change – that cut across industries, businesses, and individuals’ career paths – enabled by technological development.

CLIO constitutes a forum for academic researchers as well as practitioners and policy makers to exchange ideas and learn about new developments in the practice of organizing change.


Centro Arcelli per gli Studi Monetari e Finanziari (CASMEF)

Direttore: Giorgio Di Giorgiogdg@luiss.it

Pagina web 

Il Centro Arcelli per gli Studi Monetari e Finanziari (CASMEF) articola la sua attività sulla base di tre obiettivi:

  • promuovere e sostenere la ricerca di alta qualità su temi di natura economica, monetaria, finanziaria e bancaria,
  • favorire il dibattito sui temi di attualità economica e finanziaria, mediante l'organizzazione di convegni e seminari, la pubblicazione di articoli e la divulgazione di rapporti e comunicati,
  • offrire consulenza di alto profilo sia a livello nazionale che a livello internazionale, fornendo un supporto teorico e/o quantitativo su temi di economia applicata.

Centro di ricerca per il Diritto d'Impresa (CERADI)

Direttore: Fabio Marchetti - fmarchetti@luiss.it

Pagina web 

Il CERADI (Centro di ricerca per il Diritto d'Impresa) ha per scopo lo studio e la ricerca nelle materie del diritto d'impresa, banche e mercati finanziari e diritto tributario.


Centro di ricerca sulle Amministrazioni Pubbliche "Vittorio Bachelet"

Direttore: Giuseppe Di Gaspare - gdigaspare@luiss.it

Pagina web

Il Centro di ricerca sulle Amministrazione Pubbliche "Vittorio Bachelet" ha per scopo lo studio e la ricerca sulle trasformazioni delle strutture pubbliche, anzitutto nella prospettiva di adeguamento delle regole e del funzionamento delle organizzazioni amministrative ai principi e valori costituzionali, anche in funzione dell'effettività dei diritti di cittadinanza nei vari ambiti della amministrazione (pubblica).

Il Centro si occupa prevalentemente dell'evoluzione (in chiave federalistica) degli ordinamenti delle istituzioni pubblico-amministrative, con particolare attenzione anche al ruolo delle autonomie (regionali e locali) e alla prospettiva europea delle Pubbliche Amministrazioni, nonché agli strumenti di tutela dei cittadini. Specifici approfondimenti sono riservati – tra l'altro mediante l'attività di vari Osservatori ad hoc – ad alcuni fondamentali settori dei servizi pubblici (in primo luogo, istruzione, sanità, ambiente), nonché alle riforme che incidono maggiormente sulla fisionomia e sulla formazione della dirigenza pubblica e sui rapporti tra cittadini e istituzioni amministrative (cittadinanza sociale, sussidiarietà orizzontale, giustizia amministrativa).

A tal fine il Centro effettua indagini e consulenze scientifiche, teoriche e applicate, promuovendo nel contempo la formazione di giovani ricercatori e di esperti della PA e delle istituzioni pubbliche, anche mediante incontri di studio, seminari e convegni, spesso di carattere comparato, curando la pubblicazione e diffusione dei risultati delle ricerche in due collane o in riviste o rassegne periodiche (tra cui la rivista Amministrazione in cammino, attivata da oltre un decennio). Organizza, altresì, attività formative per dirigenti e operatori pubblici, specie in settori innovativi/sperimentali, con l'obiettivo di rafforzare il nesso tra riforme amministrative e formazione/aggiornamento dei responsabili. Si avvale pure della biblioteca giuridica di Vittorio Bachelet (circa 1700 volumi), messa a disposizione dalla famiglia.


Centro di ricerca Governance and Sustainability 

Direttore: Giovanni Fiori – gfiori@luiss.it

Pagina web

Il Centro di Ricerca «Governance and Sustainability» è un centro interuniversitario istituito tra Università LUISS Guido Carli e Università degli studi di Siena.
La finalità principale del centro è lo studio e l'approfondimento delle tematiche attinenti alle materie della Corporate Governance, della Corporate Social Responsibility e del Corporate Reporting. 


Centro di ricerca internazionale per l'Innovazione Sociale (CERIIS)

Direttore: Matteo Giuliano Caroli - mcaroli@luiss.it

Pagina web

Il Centro di Ricerche Internazionali sull’Innovazione Sociale (CERIIS) è stato fondato dall’Università LUISS Guido Carli e da ItaliaCamp. Ha la missione di studiare il fenomeno dell’innovazione sociale, elaborare  modelli concettuali utili per la sua efficace realizzazione, promuoverne la sperimentazione e favorire la collaborazione tra gli attori interessati al suo sviluppo.
Il CERIIS intende essere un attore rilevante nell’eco-sistema italiano dell’innovazione sociale,  protagonista dell’attività di elaborazione scientifica, sperimentazione progettuale e integrazione culturale. Realizza, per tanto, le sue attività anche attraverso la collaborazione con imprese private, fondazioni, istituzioni pubbliche, organi di governo. Intende anche stimolare la sensibilità verso l’innovazione sociale all’interno della LUISS Guido Carli  e anche delle altre università italiane, integrando la sua attività con le altre iniziative nell’ambito dell’etica, dell’imprenditoria sociale, della responsabilità sociale e ambientale.

IL CERIIS studia le problematiche ed elabora i modelli concettuali per l’innovazione sociale, con specifico riferimento a: “Business model” di sistemi di offerta adatti a soddisfare esigenze sociali; architetture finanziarie e strumenti per iniziative di innovazione sociale; sviluppo delle competenze professionali nella gestione dell’innovazione sociale; nuovi modelli di marketing per la soddisfazione della “domanda sociale”; sviluppo e utilizzazione delle tecnologie multimediali per l’innovazione sociale; creazione e sviluppo delle imprese sociali; venture philantrophy per l’innovazione sociale, evoluzione della CSR e innovazione sociale.


Centro di ricerca sulle organizzazioni internazionali e europee (CROIE)

Direttore: Elena Sciso - esciso@luiss.it

Pagina web

Il Centro di ricerca sulle Organizzazioni Internazionali ed Europee si propone di analizzare il ruolo svolto dalle organizzazioni internazionali ed europee nella gestione delle crisi e nello sviluppo del diritto internazionale, riprendendo e sviluppando le numerose attività svolte nel corso degli anni passati dall'Osservatorio sulle istituzioni dell'Unione europea, un tempo attivato presso la (allora) Facoltà di Scienze Politiche.

A tal fine il Centro si propone di:

  • svolgere ricerche con partner internazionali su temi di interesse comune,
  • candidarsi, presso organizzazioni o enti internazionali, quale partner di iniziative e in esse sviluppare, eventualmente in collaborazione con altri partner, progetti comuni quali convegni, conferenze, progetti di ricerca, 
  • attivare un osservatorio permanente sulle attività delle organizzazioni internazionali ed europee in singole sezioni dedicate, coinvolgendo nell'iniziativa altri Atenei ed i loro docenti,
  • mettere a disposizione degli studenti più meritevoli delle esperienze all'estero, prevalentemente presso organizzazioni internazionali, per lo svolgimento dell'elaborato finale magistrale in una delle materie internazionalistiche. 

Centro di studi sul Parlamento (CESP)

Direttore: Nicola Lupo - nlupo@luiss.it

Pagina web

Il Centro di Studi sul Parlamento, fondato nel 1995, si occupa dell'osservazione e dello studio interdisciplinare dei lavori, dell'organizzazione e della composizione delle due Camere, in connessione con i lavori del Parlamento Europeo e dei Consigli legislativi e regionali.

Il Centro svolge la propria attività di ricerca e assolve inoltre funzioni di coordinamento rispetto a studiosi e ricercatori in:

  • Storia del Parlamento
  • Sociologia e statistiche parlamentari
  • Diritto parlamentare italiano e dell'Unione europea
  • Tecniche normative
  • Procedure finanziarie e parlamentari

Nell'ambito dell'attività del Centro si colloca l'organizzazione del Master in Parlamento e Politiche pubbliche, avviato nel 1987 e ora inserito nella LUISS School of Government. Il Master si pone come strumento di approfondimento seminariale e di professionalizzazione post-laurea.


Centro Italiano Studi Elettorali (CISE)

Direttore: Roberto D'Alimonte – rdalimonte@luiss.it

Sito web

Il CISE(Centro Italiano Studi Elettorali), diretto dal Prof. Roberto D'Alimonte, è un centro di ricerca interuniversitario costituito tra la LUISS Guido Carli e l'Università di Firenze. La sua attività è costituita dallo studio delle elezioni e delle istituzioni ad esse collegate.

Aree di ricerca e analisi

Il CISE conduce un ampio insieme di ricerche e analisi con diversi punti di vista sul processo elettorale: dai modelli individualidi comportamento di voto, indagati tramite una serie periodica di indagini campionarie, alla tradizionale analisi del voto basata su dati aggregati, alle analisi dei flussi elettorali, alla ricostruzione delle dinamiche geografiche e territoriali del voto, fino all'attività di ricerca sui sistemi elettoralie su tutta la legislazione attinente alla materia elettorale, nucleo storico dell'attività del gruppo di ricerca che ha dato origine al CISE.

Parte fondamentale dell'attività del CISE si svolge in partnership con altri studiosi ed enti di ricerca nazionali e internazionali.


Centro Studi di Economia della Formazione e delle Professioni (CeFOP)

Direttore: Livia De Giovanni – ldegiovanni@luiss.it

Pagina web

L'idea di un Centro Studi dedicato all'Economia della Formazione e delle Professioni nasce dall'esigenza di colmare un vuoto nel panorama italiano della ricerca pubblica e privata, creando un centro di ricerca il cui compito istituzionale sia quello di monitorare l'evoluzione del nostro sistema economico verso un'economia basata sulla conoscenza.

Le analisi prodotte dal Centro sono indirizzate, oltre che agli addetti ai lavori, al mondo delle imprese e alle famiglie al fine di orientare le scelte di queste ultime e formare profili in uscita dalla scuola-università-formazione il più possibile compatibili con i profili richiesti dalle imprese, riducendo così il gap quanti-qualitativo tra domanda e offerta e il mismatching tra competenze acquisite durante il percorso dell'istruzione-formazione e le mansioni lavorative svolte.

Il Centro, in controtendenza con una prassi ormai consolidata in Italia e all'estero, intende far emergere un'immagine positiva dell'Italia, senza dover sacrificare l'imparzialità nella lettura dei dati. Per fare ciò, oltre agli indicatori "tradizionali", vengono divulgati dati poco noti che enfatizzano le eccellenze italiane diffuse nel campo della produzione di beni, dell'istruzione, della ricerca e dell'innovazione. L'obiettivo finale è che le eccellenze, rafforzandosi e diffondendosi sempre più, possano "fare sistema".


Gruppo Ricerche Industriali e Finanziarie Fabio Gobbo (GRIF)

Direttore: Valentina Meliciani - vmeliciani@luiss.it

Pagina web

Il GRIF (Gruppo Ricerche Industriali e Finanziarie Fabio Gobbo) svolge attività di ricerca accademica e applicata, in collaborazione con imprese, istituzioni ed enti, sui temi dell'Economia Industriale e Applicata, al fine di contribuire al dibattito pubblico e di sviluppare strumenti concettuali avanzati per comprendere l'economia reale.

Le principali aree di ricerca del GRIF sono:

  • economia e politica industriale,
  • regolazione del mercato e politiche infrastrutturali nei settori dei trasporti, dell'energia, delle telecomunicazioni e dei servizi pubblici locali,
  • concorrenza, politiche antitrust, privatizzazioni e liberalizzazioni,
  • politiche energetiche e ambientali, tecnologie verdi e fonti rinnovabili,
  • economia dell'innovazione e trasferimento tecnologico,
  • sviluppo locale, pianificazione economica, distretti industriali ed economia regionale,
  • analisi di settore,
  • studi di fattibilità e analisi costi-benefici.

Il GRIF sfrutta e rafforza con costanza tutte le possibili sinergie esistenti tra ricerca accademica, attività didattica, formazione professionale e consulenza, sviluppando relazioni dinamiche e di lunga durata con imprese e istituzioni sia a livello nazionale che internazionale. Il gruppo promuove a tal fine seminari, workshop e conferenze coinvolgendo ricercatori, manager e figure istituzionali su tematiche economiche di rilevante interesse sia per il settore pubblico che per i privati.


International Center on Democracies and Democratizations "Victor Zaslavsky" (ICEDD)

Direttore: Leonardo Morlinomorlino@luiss.it

Sito web

L'ICEDD è un Centro di ricerca sui processi di democratizzazione e sulla qualità della democrazia diretto da Leonardo Morlino in cui si fondono gli approcci quantitativi con quelli qualitativi. Il lavoro di ricerca si basa sull'apporto di ricercatori e docenti della Luiss e di altre università italiane. Il Centro agisce nell'ambito di un fitto network di relazioni con i più importanti Centri di ricerca che a livello internazionale si occupano di democratizzazione.

Le attività di ricerca riguardano i paesi che vivono una fase di transizione alla democrazia dopo aver sperimentato periodi più o meno lunghi di autoritarismo, ma anche le trasformazioni e le crisi che attraversano le democrazie consolidate. Esse si concentrano prevalentemente sui seguenti ambiti:

  • i processi di instaurazione e consolidamento della democrazia,
  • la qualità della democrazia,
  • destini e mutazioni del liberalismo europeo,
  • la leadership politica nei processi di transizione.

L'ICEDD organizza seminari e convegni, nonché produce papers e volumi in cui confluiscono i risultati delle iniziative di ricerca.


Laboratorio di analisi politica e sociale (LUISS – LAPS)

Direttore: Raffaele De Muccirdemucci@luiss.it

Pagina web

Il LUISS LAPS – Laboratorio di Analisi Politica e Sociale – si compone di due sezioni, quella di studi socio-politologici e quella di studi sulla metodologia delle scienze sociali. Il suo obiettivo è promuovere programmi di ricerca e lavori di analisi di impostazione empirica teoricamente orientata per i quali si prevede la realizzazione di indagini campionarie, esperimenti in laboratorio e la pubblicazione di un report annuale su specifiche aree di studio delle scienze sociali:

  • impatto di ICT e open data su orientamenti e valori di civicness,
  • partecipazione politica e cultura di governo,
  • mercato e processi di democratizzazione nella governance globale,
  • epistemologia fallibilista e tradizione dell'individualismo metodologico.

LUISS DREAM (Diritto e Regole per Europa Amministrazione e Mercati) 

Direttore: Gian Domenico Mosco gdmosco@luiss.it

Pagina web

LUISS DREAM (Diritto e Regole per Europa Amministrazione e Mercati) è un centro di ricerca istituito dal Dipartimento di Giurisprudenza della Luiss Guido Carli e diretto dal Prof. Gian Domenico Mosco. Il Centro opera in coordinamento con gli altri Centri di ricerca LUISS.
L'acronimo DREAM (Diritto e Regole per Europa Amministrazione e Mercati), che può essere anche letto come la corrispondente parola inglese, testimonia, per la sua derivazione, la volontà del Centro di occuparsi a tutto tondo di regolamentazione e giustizia con un occhio rivolto all'Europa, l'altro ai mercati ed entrambi attenti anche alla fase di messa in atto delle regole e della complessiva attività della pubblica amministrazione; per ciò che evoca, una concezione del diritto come fattore capace di contribuire a immaginare e disegnare lo sviluppo economico e sociale del Paese. 

Per il monitoraggio dei settori di interesse nell'ambito di LUISS DREAM operano i Laboratori e Osservatori permanenti LabLib – Laboratorio su liberalizzazioni e regolazioni e OPICC – Osservatorio di Proprietà intellettuale Concorrenza e Comunicazioni.


LUISS Lab of European Economics (LLEE)

Direttore: Stefano Manzocchismanzocchi@luiss.it

Pagina web (in inglese)

Il LLEE (LUISS Lab of European Economics) sviluppa e promuove attività di ricerca e formazione su temi di economia europea e internazionale. Il laboratorio si concentra principalmente sulle strutture e sulle dinamiche economiche europee, analizzate sia attraverso strumenti teorici ed econometrici, sia con modalità di descrizione comparativa e di economia applicata.

L'attività di ricerca del LLEE si sviluppa intorno a tre linee direttrici. La prima riguarda le collaborazioni di ricerca internazionali sul tema dell'economia della conoscenza e del contributo del capitale immateriale alla crescita ed allo sviluppo. La seconda concerne gli sviluppi correnti e futuri del lavoro in Europa, alla luce delle trasformazioni economiche, demografiche, e tecnologiche. Il terzo asse di ricerca, infine, riguarda le PMI, centrali nella strategia europea dello sviluppo e dell'occupazione.

Il LLEE si avvale, sia nelle sue attività di ricerca che nell'ambito della formazione, della cooperazione con istituzioni italiane ed europee, con istituti internazionali e della partnership di aziende e di istituzioni finanziarie.


Osservatorio sulla Sicurezza Internazionale

Direttore: Alessandro Orsini - aorsini@luiss.it

Pagina web

L’Osservatorio sulla Sicurezza Internazionale promuove ricerche, organizza eventi pubblici, e svolge attività di consulenza sul tema della sicurezza internazionale, con particolare riferimento ai paesi che rivestono maggiore interesse strategico per l’Italia. Tra le sue principali aree di ricerca figurano i processi di radicalizzazione e lo studio del fenomeno migratorio.

L’Osservatorio sulla Sicurezza Internazionale gestisce il sito d’informazione Sicurezza Internazionale.


X.Ite

Pagina web

X.ITE è un centro di ricerca interdisciplinare con focus prioritario sui processi decisionali e i comportamenti degli individui.

Intende sviluppare conoscenze più profonde su come le nuove tecnologie influenzino il comportamento umano.

La nascita di questo centro di ricerca è legata alla necessità di creare una nuova unità organizzativa in grado di utilizzare approcci e metodi interdisciplinari e catalizzare interessi di ricerca trasversali e frammentati.

X.ITE vuole rispondere al bisogno di una nuova produzione di conoscenzesu comportamenti e processi decisionali di consumatori, cittadini, individui e comunità, nonché su fenomeni, teorie e metodi di ricerca influenzati dalle tecnologie. 

Nasce dalla collaborazione di massimi esperti in molteplici campi come Econometria, Antropologia, Semiotica, Marketing, Consumer Behavior e Sociologia.