Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

Re(e)sistenza - Summa e Monito

La LUISS Guido Carli ospita la mostra d’arte contemporanea di Leonardo Aquilino e Sacha Turchi

selezione-1027

Re(e)sistenza
azione del nuovo, reazione del luogo 

15 febbraio 2018 - 23 marzo 2018
Inaugurazione giovedì 15 febbraio 2018, ore 19:00 -  Aula 200, Viale Romania 32

Giovedì 15 febbraio, presso l’Aula 200 della LUISS Guido Carli in Viale Romania 32, si inaugura il ciclo di mostre d’arte contemporanea Re(e)sistenza azione del nuovo, reazione del luogo promosso dalle Attività Culturali LUISS e dedicato alla natura dei luoghi, alla loro storia e all'impatto che la funzione ha nel definire la loro identità.

Il ciclo, curato dagli studenti LUISS che hanno aderito alla terza edizione del laboratorio d’arte Art under 35, con il coordinamento del gallerista Carlo Maria Lolli Ghetti, si articola in due percorsi espositivi. Gli spazi individuati per le mostre sono luoghi dell’Ateneo caratterizzati da una forte connotazione morfologica e simbolica: l’Aula 200 della sede LUISS di Viale Romania e la sede LUISS di Via Parenzo che hanno cambiato la loro originaria destinazione d’uso ed oggi vivono una seconda esistenza pur conservando la loro identità storica.

Le opere degli artisti coinvolti, Leonardo Aquilino e Sacha Turchi sono installazioni site specific, frutto di una ricerca storica approfondita sull’origine dell’Aula 200 in Viale Romania: attraverso linguaggi scultorei personali hanno esaltato particolari aspetti legati all’azione del nuovo e alla reazione del luogo, rappresentando in chiave artistica la storia dell’Aula 200, ex Chiesa privata del convento delle Religiose dell’Assunzione. 

Gli artisti

Leonardo Aquilino
Il suo principale strumento di ricerca è la fotografia, che diventa mezzo di testimonianza, ma ancora più importante di gestualità. L'immagine viene rimodellata, deformata, trasfigurata e accostata a membrane artificiali per realizzare installazioni site specific. Meticoloso nello scatto e nella pulizia compositiva, l’artista stravolge il soggetto, costituendo un nuovo scenario decontestualizzato dall'immagine iniziale.

Sacha Turchi
L’attività artistica di Sacha Turchi si concentra sull’anatomia del corpo umano in relazione agli aspetti antropologici ed è condotta in parallelo con la ricerca materica. Il materiale utilizzato per le opere deriva da elementi naturali basici e sostanze vegetali. L'installazione diventa ambiente, dove il fruitore può sperimentarsi attraverso nuove prospettive rispetto alla propria esperienza.

Il giorno dell'inaugurazione è richiesta la registrazione per il pubblico esterno.

Fino al 23 marzo 2018 la mostra è aperta al pubblico esterno su prenotazione da inoltrare dal lunedì al venerdì:
T. 06 85225655
attivitaculturali@luiss.it

AllegatoDimensione
Re(e)sistenza invito web.pdf218.88 KB