Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

Criteri di valutazione

Criteri di valutazione

Frequenza dei corsi di lingua

La frequenza dei corsi di lingua è fortemente consigliata in quanto la partecipazione e l’impegno dimostrati a lezione incidono sul giudizio complessivo che il docente è tenuto a formulare alla fine di ogni semestre. Partecipare attivamente alle lezioni rappresenta inoltre la migliore preparazione ai test di fine semestre e consente allo studente di consolidare le proprie competenze in vista dell’ultimo semestre di corso propedeutico all’acquisizione in carriera dei crediti formativi universitari (CFU). In caso di assenza, inoltre, lo studente è tenuto a recuperare i materiali didattici trattati a lezione e a svolgere eventuali esercizi assegnati dal docente. Sebbene non ci sia un numero massimo di assenze che lo studente può fare, si consiglia di non superare il numero di tre assenze per semestre.

Inglese – Corso di laurea triennale in Economia e Management e magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza

L’inglese è una lingua obbligatoria e non è previsto alcun esonero. L’idoneità si consegue alla fine del terzo anno.

Il corso si pone come obiettivo una naturale progressione, di semestre in semestre, del livello di conoscenza della lingua.

Alla fine di ogni semestre di corso, di norma nel corso della penultima lezione, gli studenti vengono sottoposti ad un test che si compone di una prova scritta e orale. Il superamento del test comporta l’acquisizione del livello di lingua frequentato ed il passaggio, nel semestre successivo, al modulo seguente. Il non superamento del test, ovvero il mancato sostenimento dello stesso, comporta invece per lo studente la mancata progressione di livello.

L’esame finale, che di norma si tiene a conclusione del terzo anno, dovrà attestare l’effettiva acquisizione di un livello d'uscita – tenuto conto del livello di entrata di ciascuno studente. Il livello di uscita va inteso come soglia minima per il conseguimento dell’idoneità. Il raggiungimento dello stesso, prima dell’ultimo semestre, non consentirà l’esonero dalla frequenza del corso ovvero la possibilità di accedere al sostenimento dell’esame finale prima della conclusione del terzo anno (a meno che non si tratti del raggiungimento dell’ultimo livello previsto dalla scala C2.2).

Alla fine del terzo anno, per poter conseguire l'idoneità, lo studente dovrà pertanto dimostrare di possedere almeno il livello minimo d'uscita.

Gli studenti che risulteranno non idonei potranno sostenere il test finale secondo modalità e tempistiche che saranno indicate dal CLA. Lo studente che non frequenta i corsi di lingua offerti dalla LUISS Guido Carli potrà essere comunque ammesso a sostenere il test finale, ma il raggiungimento del livello di lingua in uscita rispetto al livello di entrata è completamente a suo carico e la LUISS non offrirà né materiali né corsi di recupero. 

Inglese e seconda lingua obbligatoria – Dipartimento di Scienze Politiche

I corsi di inglese e di seconda lingua obbligatoria prevedono, alla fine del semestre svolto con il docente LUISS, il sostenimento di un esame finale in trentesimi ai fini dell’acquisizione dei crediti formativi universitari in carriera. L’esame si basa essenzialmente sul lavoro svolto durante il corso. A determinare il superamento dell’esame e la votazione in trentesimi concorrono i seguenti fattori:

  • la frequenza e la partecipazione in aula,
  • il lavoro svolto in aula utilizzando il libro di testo ed i materiali didattici forniti dal docente,
  • i lavori svolti in autonomia (per es. online),
  • l’esito dell'esame scritto e dell'esame orale.

L’esame scritto, quando previsto, si svolge nel corso dell’ultima lezione e consiste nella lettura di un testo/articolo inerente ad un tema trattato a lezione e nella redazione di un saggio argomentativo che preveda un’introduzione, uno sviluppo ed una conclusione. L’esame orale, cui lo studente viene ammesso previa valutazione del docente, si tiene nelle sessioni d’esame così come deliberate nel documento di Programmazione Accademica e pubblicate nel calendario accademico. Al termine della prova orale allo studente verrà assegnato un voto in trentesimi ed i relativi crediti formativi universitari, nonché un livello di conoscenza della lingua in linea con il CEFR (Common European Framework of Reference). Al pari degli altri insegnamenti, gli studenti che non supereranno l’esame, o che risulteranno assenti, potranno sostenere l’esame finale all’interno delle successive sessioni.

Per i soli iscritti ai corsi di laurea triennale: gli studenti che, al test di valutazione iniziale o nei test intermedi di fine semestre, dimostrano di avere un livello di conoscenza della seconda lingua pari ad un C1.1 acquisito (avanzato) potranno accedere al semestre (il secondo di ogni anno accademico) di “lingua accademica” tenuto da docenti LUISS e sostenere l’esame finale anche a conclusione del loro primo o secondo anno di corso.

Lingua obbligatoria - Corso di laurea triennale in Economics and Business

I corsi di lingua obbligatoria prevedono, alla fine del corso, il conseguimento di un'idoneità finale ai fini dell'acquisizione dei crediti formativi universitari in carriera. Alla fine di ogni semestre di corso, di norma nel corso della penultima lezione, gli studenti vengono sottoposti ad un test che si compone di una prova scritta e orale. Il superamento del test comporta l'acquisizione del livello di lingua frequentato ed il passaggio, nel semestre successivo, al livello seguente. Il non superamento del test, ovvero il mancato sostenimento dello stesso, comporterà per lo studente la mancata progressione di livello. L'esame sarà superato, e dunque l'idoneità potrà essere riconosciuta, qualora venga effettivamente dimostrata una progressione di livello tenuto conto anche del numero di semestri che il corso di lingua prevede. 

Gli studenti che, in seguito al test di livello iniziale, dimostrano di avere una conoscenza della lingua pari ad un B2 completo (B2.4 acquisito) saranno esonerati dal corso e potranno verbalizzare l'idoneità. Allo stesso modo, gli studenti che frequentando il corso arrivino ad acquisire un B2 completo, potranno verbalizzare l'idoneità prima che l'intero corso di lingua abbia termine. Danno diritto all'esonero solo le certificazioni internazionali di livello B2 conseguite successivamente all'immatricolazione alla LUISS e in corso di validità (2 anni).

Lingue opzionali (tutti i Dipartimenti)

I corsi di lingua opzionale si tengono al sabato mattina. La durata dei corsi varia a seconda del corso di studi di provenienza dello studente.

Gli studenti dei soli corsi di laurea triennale e del terzo anno di Giurisprudenza che, in seguito al test di livello iniziale, dimostrano di avere una conoscenza della lingua pari ad un B2 completo (B2.4 acquisito) saranno esonerati dal corso e potranno verbalizzare l’idoneità. Allo stesso modo, gli studenti che frequentando il corso arrivino ad acquisire un B2 completo, potranno verbalizzare l’idoneità prima che l’intero corso di lingua abbia termine. Danno diritto all’esonero solo le certificazioni internazionali di livello B2 conseguite successivamente all’immatricolazione alla LUISS e in corso di validità (2 anni).

Per gli studenti magistrali (incluso il quarto anno 2015-2016 di Giurisprudenza) non sono invece previsti esoneri. Alla fine di ogni semestre di corso, di norma nel corso della penultima lezione, gli studenti vengono sottoposti ad un test che si compone di una prova scritta e orale. Il superamento del test comporta l’acquisizione del livello di lingua frequentato ed il passaggio, nel semestre successivo, al livello seguente. Il non superamento del test, ovvero il mancato sostenimento dello stesso, comporterà per lo studente la mancata progressione di livello. L’esame sarà superato, e dunque l’idoneità potrà essere riconosciuta, qualora venga effettivamente dimostrata una progressione di livello tenuto conto anche del numero di semestri che il corso di lingua prevede.