Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

LUISS Guido Carli

Logo LUISS

LabGov - Laboratorio per la governance dei beni comuni

LabGov 2017-2018

Studenti iscritti, per il 2017-2018, al II o III anno di uno dei Corsi di Laurea Triennale del Dipartimento di Impresa e Management, Scienze Politiche, Economia e Finanza o al III, IV o V anno del Corso di Laurea in Giurisprudenza.

Il percorso è completamente gratuito e la frequenza comporta il riconoscimento dei Crediti Formativi Universitari previsti dal piano di studi per Altre Attività.

Il percorso di educazione non formale del LABoratorio per la GOVernance dei beni comuni (di seguito "EDU_LabGov") è una clinica urbana transdisciplinare (economica, politologica, legale) che realizza la terza missione dell’università, contribuendo a svolgere “attività di produzione di beni pubblici sociali e culturali (public engagement, patrimonio culturale, formazione continua, sperimentazione clinica)”.

EDU_LabGov esplora i principi, le tecniche, gli strumenti e le pratiche di gestione dei beni comuni di Roma e in particolare delle sue periferie, a partire dall’orto LUISS che viene concepito come una palestra di collaborazione, cooperazione, auto-organizzazione. La prima fase sarà dedicata allo studio e all'acquisizione degli strumenti e della conoscenza necessari a delineare strategie di governance collaborativa, cooperativa e policentrica per riconfigurare specifici beni pubblici e privati di Roma in beni comuni seguendo e adattando i principi di design e le metodologie elaborate dal Premio Nobel per l’economia Elinor Ostrom. Sulla base di questa esperienza, gli studenti impareranno a costruire e sviluppare progetti concreti di innovazione sociale, economia collaborativa (o sharing economy), urbanistica collaborata per la città di Roma, in particolare nei cantieri di sperimentazione urbana del progetto CO-Roma (www.co-roma.it).

Gli studenti affronteranno nell’arco del percorso che si svolgerà fuori dall'aula - nell’orto LUISS e nelle periferie della città - le vere sfide: imparare a collaborare e cooperare e mettersi al servizio delle comunità locali per trasferire e applicare nella realtà questa tecnologia sociale, economica ed istituzionale. Fine ultimo del percorso è quello di lavorare con le comunità locali per generare o accompagnare operazioni di rigenerazione civica dei beni comuni urbani, costruzione di imprese e cooperative di comunità, politiche pubbliche collaborative utili a creare nuovi posti di lavoro, nuove forme di coesione sociale, nuove istituzioni di prossimità, nuovo diritto.

Le attività di EDU_LabGov sono suddivise in:

1.       Lavoro in aula (con calendario predefinito, disponibile nel mese di settembre) - 50 ore così distribuite:

  • 10 ore di incontri seminariali interattivi (i.e. workshops) su economia, politiche, istituzioni e diritto dei beni comuni; 
  • 40 ore di gruppi di lavoro facilitati (i.e. sessioni di co-working) su design urbano e progettazione partecipata, comunicazione e web design, design dei servizi e organizzazione di comunità, crowdfunding, fundraising e progettazione europea;

2.       Lavoro sul campo (con calendario da concordare sulla base degli impegni degli studenti e dei partner esterni) – 50 ore così distribuite:

  • 30 ore di community gardening (lavoro concreto nell’Orto di Ateneo) di cui 15 ore assistite e 15 ore auto-organizzate in turni individuali o collettivi;
  • 20 ore di teamwork contabilizzate attraverso meccanismi di banca del tempo definiti ex ante e costantemente aggiornati dal team EDU_LabGov (cd. “commoning machine”).

L'ammontare totale delle ore è dunque pari a 100.

Descrizione delle attività

  • workshops saranno curati dal prof. Christian Iaione, con la partecipazione straordinaria della prof.ssa Sheila Foster. I partecipanti al Laboratorio saranno chiamati a riflettere sulle potenzialità dei principi di collaborazione civica e sussidiarietà circolare sanciti dalla Costituzione, e sulle possibili intersezioni con i fenomeni di social innovation, sharing economy o economia collaborativa, urbanistica collaborata. In questo senso il Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e rigenerazione dei beni comuni urbani adottato nel 2014 dal Comune di Bologna, il parere sulla sharing economy del Comitato delle Regioni, il protocollo metodologico CO-Città e CO-territori che ha generato il patto di collaborazione territoriale attraverso CO-Mantova, le linee guida del piano urbanistico comunale del Comune di Battipaglia e l’associazione “ABC Battipaglia | Amici dei Beni Comuni di Battipaglia per la legalità organizzata” attraverso CO-Battipaglia, il progetto CO-Bologna sulla creazione di cooperative di comunità urbana e agenzie urbane di sviluppo, progetti che hanno visto la partecipazione di esperti, membri e partecipanti di/a EDU_LabGov, costituiranno il punto di partenza, non di arrivo delle attività del Laboratorio. Ulteriori casi-studio, esperienze e innovazioni verranno analizzate, ideate, sperimentate nell’ambito del progetto CO-Roma (www.co-roma.it) che nel primo anno di vita si è concentrato sull’applicazione di principi, tecniche e strumenti di governance dei beni comuni nel V Municipio (in particolare nei quartieri di Centocelle, Tor Pignattara e Tor Sapienza).
  • Le sessioni di co-working saranno caratterizzate da un approccio esperienziale cui verrà sempre affiancato un supporto didattico e una riflessione teorica. Nelle sessioni di co-working verranno ospitati professionisti della comunicazione, del disegno e della progettazione urbana, del service design, del crowdfunding e di altre forme di fundraising. Nell’ambito delle sessioni i partecipanti verranno preparati e attrezzati per cimentarsi in azioni e operazioni di governance reali all'interno dell'Università e all’esterno. Verranno messi a disposizione dei partecipanti anche altri strumenti sviluppati all’interno di EDU_LabGov per favorire la gestione collaborativa dei beni comuni, come il “Manuale di Collaborazione” e il “Kit di progettazione”.
  • Il fieldwork sarà svolto anzitutto sotto forma di community gardening. L’orto sarà in altri termini una palestra per coltivare capacità, idee e talenti funzionali alla governance collaborativa dei beni comuni. Il fieldwork comporterà lo svolgimento di un’attività di teamwork a scelta tra: a) ricerca; b) organizzazione; c) comunicazione. Le sessioni di co-working e il fieldwork del Laboratorio verranno coordinati dal team EDU_LabGov composto da ex-allievi del laboratorio afferenti all’associazione Amici di LabGov.

A tutte le attività del laboratorio verranno invitati o parteciperanno studiosi, esperti, professionisti e attivisti che collaborano con le attività di ricerca applicata di Amici di LabGov. Una parte significativa delle attività si svolgerà all’esterno dell’università.

Il  calendario è disponibile qui.

Le attività didattiche si alterneranno e saranno distribuite nel primo e nel secondo semestre dell’A.A. 2017/2018

Regole Generali

  • Affinché siano riconosciuti i crediti formativi è richiesto agli studenti di raggiungere un monte ore pari al 70% del totale delle ore previste dal percorso. Le 70 ore di presenza dovranno essere così distribuite:
    • 35 delle 50 ore di lavoro in aula previste (almeno 7 di workshop, almeno 28 di co-working);
    • 35 delle 50 ore di lavoro on-field previste (almeno 21 di community gardening, almeno 14 di teamwork);
  • Una volta scelto il percorso, lo studente non potrà acquisire i Crediti Formativi Universitari per Altre Attività attraverso altra modalità;
  • Sono esclusi dal percorso tutti gli studenti che abbiano già conseguito i Crediti Formativi Universitari previsti dal loro piano di studi per Altre Attività, che abbiano già iniziato la frequenza dei corsi di lingua opzionale o qualunque altra attività per la cui frequenza è previsto il riconoscimento di CFU

Ulteriori Informazioni

  • Un tutor sarà incaricato della registrazione delle presenze, che avverrà attraverso la firma di un registro. La mancata firma sarà considerata come assenza; le ore on-field saranno calcolate a parte, ma comunque computate ai fini del riconoscimento dei CFU, secondo quanto sopra indicato
  • Sono disponibili al massimo 30 posti; la selezione dei partecipanti avverrà unicamente sulla base di un criterio cronologico di iscrizione; il numero massimo di partecipanti si riferisce agli studenti provenienti da tutti i Dipartimenti interessati
  • Il percorso sarà attivato a condizione che venga raggiunto un numero minimo di partecipanti pari a 15
  • Tutte le attività di aula si svolgeranno il venerdì pomeriggio (dalle 16.00) e il sabato (9.00 - 18.00), le ore on-field saranno concordate con il docente responsabile e i tutor sulla base delle esigenze organizzative e logistiche di LabGov. Si specifica che i weekend impegnati dalle attività del Laboratorio non saranno più di 5 per semestre
  • Le attività di aula si svolgeranno prevalentemente nelle sedi LUISS
  • Il percorso dura un intero anno accademico e le attività si svolgeranno pertanto sia nel primo che nel secondo semestre, secondo il calendario che sarà reso disponibile nel mese di settembre
  • Nessuna attività didattica si sovrapporrà alle sessioni di esame

Adesioni

Per aderire all'iniziativa, gli studenti iscritti, per l'anno accademico 2016/2017, al II anno di uno dei Corsi di Laurea Triennali dei Dipartimenti di Impresa e Management, Economia e Finanza, Scienze Politiche, o al III o IV  del Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Giurisprudenza, che hanno scelto lo scorso anno di acquisire i CFU tramite Altre Attività (SJ1), dovranno inviare una e-mail a softskills@luiss.it, nel periodo compreso tra il 1 e l’8 giugno 2017indicando il proprio nome e cognome e la matricola e specificando il corso che intendono frequentare. Non saranno prese in considerazione le richieste che perverranno al di fuori del periodo indicato.

Gli studenti iscritti invece al I anno, per l'a.a. 2016/2017, di uno dei Corsi di Laurea Triennali dei Dipartimenti di Impresa e Management, Economia e Finanza, Scienze Politiche, o al II  anno, per l'a.a. 2016/2017, del Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Giurisprudenza potranno selezionare, direttamente dal Web Self Service, contestualmente alla compilazione del piano di studi, il corso Soft Skills che intendono frequentare per acquisire i CFU.

 

Il  calendario è disponibile qui

Non saranno prese in considerazione le richieste che perverranno al di fuori del periodo indicato.

Per maggiori informazioni
Prof. Christian Iaione
ciaione@luiss.it

LabGov
www.labgov.it

edu@labgov.it