Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

Luiss Guido Carli

Logo LUISS

Giulia Zaratti: una carriera alle Nazioni Unite

La laureata Luiss oggi vive e lavora in Birmania

28pm

La laureata Luiss Giulia Zaratti oggi vive a Yangon, in Birmania, dove lavora dal 2016 presso l'agenzia United Nations Capital Development Fund.

In Luiss ha frequentato il Corso di Laurea Triennale in Amministrazione, Finanza e Controllo e poi la Magistrale in General Management: "Ho scelto questa Università perché ha importanti rapporti e partnership con atenei internazionali, è fortemente supportata da Confindustria, con un accesso diretto al mondo del lavoro". 

"Durante la triennale, grazie al confronto con i docenti e i colleghi, ho iniziato a interessarmi all'internazionalizzazione e all'idea di poter utilizzare l'economia come strumento etico per aiutare i Paesi in via di sviluppo".

"Durante il periodo di stesura della tesi, da poco tornata da Shanghai, sono andata a Londra per approfondire la conoscenza dell'inglese e concentrarmi sulla ricerca. Allo stesso tempo ho iniziato a guardarmi intorno e a fare domanda per stage presso organizzazioni internazionali, sia in Europa che nel resto del mondo".

Da lì è stato un susseguirsi di esperienze all'estero. Prima a New York, dove era stata selezionata dal Segretariato delle Nazioni Unite nella divisione che si occupa di sviluppo sostenibile, "un punto di partenza perfetto". 

Durante questa prima esperienza Giulia ha continuato a guardarsi intorno perché "sentivo di volere sempre di più e di volermi concentrare sulla finanza per lo sviluppo".

Ha inviato tanti curricula a piccola ambasciate, "spesso di luoghi che non avevo mai sentito nominare, ma volevo vedere più da vicino cosa significasse intraprendere una carriera diplomatica". Alla fine è stata selezionata per uno stage presso l'Ambasciata della Repubblica di Malta alle Nazioni Unite e poi nella Delegazione dell'Unione Europea alle Nazioni Unite, nel 2015: "Era difficile, per quanto estremamente interessante, mediare con tutti i Paesi per trovare un punto comune". 

Alla fine del 2015 ha fatto domanda per il programma UN Fellow e a gennaio 2016 è stata selezionata per andare in Birmania, dove lavora come International Consultant specializzata nei campi di Financial Inclusion e Gender. "La Birmania è un Paese con una situazione politica ed economica molto viva. Mi occupo dello sviluppo economico di genere e di supporto alle donne in zone rurali nei percorsi di career advancement". 

Per il futuro, Giulia vorrebbe continuare a lavorare con organizzazioni internazionali, magari spostandosi in Medio Oriente. "Però, come obiettivo ultimo ho quello di tornare in Italia per fare politica e utilizzare tutto quello che ho appreso per il mio Paese". 

Agli studenti che vogliono intraprendere una carriera simile consiglia di fare tante esperienze all'estero, informarsi e specializzarsi: "È fondamentale prendere contatti con persone che lavorano nel campo di interesse, per chiedere consigli, farsi aiutare e imparare dagli errori".